Questione Stadio, chiesto alla Giunta di «esaminare le proposte della Lazio»

Roma, 5 ottobre 2007 – Due ore di discussione e molti giornalisti in aula. In Campidoglio ieri il Consiglio Comunale ha discusso della possibilità di edificare uno Stadio della Lazio nel territorio di Roma, dopo la proposta – l’annuncio, meglio – del presidente Claudio Lotito di portare la squadra a giocare a Valmontone (e anche mercoledì lo stadio gli ha fatto sapere rumorosamente il proprio dissenso).
La discussione sulla localizzazione di un nuovo stadio per la Lazio appassiona comunque la città e anche i consiglieri comunali che però non sono riusciti a presentare una proposta unitaria. Alla fine, dunque, l’aula si è trovata a votare tre diverse proposte, una a firma Gasperini (Udc) e De Luca (FI); un’altra a firma Cochi e altri consiglieri di An e l’ultima presentata dalla maggioranza con primo firmatario Giulio Pelonzi (Ulivo).
Alla fine, a passare, è stato l’ordine del giorno della maggioranza che chiede l’impegno della giunta a esaminare proposte, che vengano dalla società sportiva Lazio, di valorizzazione di aree di proprietà della stesse società « purché in linea con i nuovi strumenti urbanistici comunali e regionali » e a « promuovere un tavolo di confronto con gli enti competenti e con il Governo nazionale per individuare nuove forme di gestione degli impianti esistenti da parte delle società di calcio ».
Bocciate, invece, le altre due proposte. Quella di Gasperini, che chiedeva al Comune di « individuare entro 60 giorni aree nel territorio comunale » da destinare ad impiantistica sportiva e di « aprire un confronto affinché il nuovo stadio potesse trovare posto all’interno del territorio comunale». Voto contrario anche per l’ordine del giorno di Alessandro Cochi che chiedeva alle «commissioni consiliari Sport e Urbanistica di individuare i criteri urbanistici adeguati per un intervento sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico».
L’onorevole Pelonzi ha commentato così, a Nuova Spazio Radio: « Un risultato importante è stato raggiunto, poiché da adesso si parla di stadio a livello istituzionale non a chiacchiere. Il Comune apre le porte a qualsiasi progetto che la Lazio voglia presentare sullo stadio a Roma e si impegna a farlo approvare in tempi rapidi. Ufficialmente sinora non è stato protocollato alcun progetto. Quello che verrà eventualmente presentato dovrà essere conforme alle norme urbanistiche vigenti e puntare su valorizzazioni immobiliari. Se si lavora seriamente un’area per edificare lo stadio la si può trovare, ma solo partendo da basi serie, cioè senza pretendere di costruire un nuovo quartiere o di far sorgere lo stadio in una zona che abbisognerebbe di troppi lavori infrastrutturali, che graverebbero sui cittadini ».

Fonte: Corriere dello Sport

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 6, 2022
-
Valerio La Torre
ATLETICA LEGGERA Jennesina: 3° Alessio Tanfoni 4° Giorgio Bizzarri Americana – Rocca di...
Luglio 6, 2022
-
Gianluca La Penna
Potrebbe essere un mercoledì da ricordare in casa Lazio. Dopo aver chiuso...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA