Omicidio Sandri; Teste dell’accusa: Non ho visto sparare l’agente

Si è aperta la quarta udienza del processo per l’omicidio di Gabriele Sandri: il primo testimone della giornata, Emanuele Fagioni, che quel giorno si trovava nell’area di servizio dalla quale avrebbe sparato l’agente Luigi Spaccarotella, unico imputato, ha negato di averlo visto esplodere un colpo. Fagioni aveva appena parcheggiato l’automobile con cui si trovava insieme ai colleghi presso l’area di servizio, quando tutti e tre hanno assistito alla scena, con un poliziotto che si muoveva rapidamente guardando verso l’altra parte dell’autostrada: “Correva con la pistola tra le mani, ad altezza d’uomo – ha raccontato – non ho visto la pistola sparare, siamo entrati dentro l’autogrill e di là non vi vedeva nulla”. Fagioni non ha confermato quanto aveva dichiarato ai magistrati il 15 novembre del 2007, dopo aver compiuto un sopralluogo presso l’area di servizio: interpellato dal pm Giuseppe Ledda in aula riguardo a Spaccarotella, il teste ha precisato di non averlo visto in faccia. “Non l’ho visto fermarsi sul posto, camminava veloce, poi correva, poi ha rallentato. La pistola ce l’aveva in mano, con entrambe le mani non l’ho visto”. Fagioni ha quindi confermato che l’orientamento del braccio dell’agente della Polstrada era verso l’altra parte dell’autostrada A1, verso l’area di servizio opposta.

Fonte: APCOM

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 28, 2022
-
Gianluca La Penna
L’8ª giornata di Serie A TIM Lazio-Spezia, in programma domenica 2 ottobre...
Settembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
ATLETICA LEGGERA Maratona di Berlino: Daniele Ferrante 2h51’48” Maria Grazzia Bianchi 2h54’54” Emanuele...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA