Lotito: La partita della vita

«La finale di Coppa Italia è un’occasione unica». Per salvare la stagione, per ridare dignità ai tifosi ma soprattutto per un domani più certo. Lotito non ha dubbi e sottolinea che il futuro di molti giocatori passerà proprio per la sfida di domani: «Pandev è una delle nostre priorità. Stiamo lavorando e insieme stiamo cercando un punto di incontro. L’ultima scelta spetta al giocatore e l’eventuale vittoria in Coppa Italia può certamente aiutare».
Ma nella lista ci sono anche Ledesma, che deve ancora decidere il suo futuro e Zarate, la cui questione non appare ancora chiusa, come spiega Lotito: «La società ha messo in campo tutti gli sforzi economici e l’aspetto tecnico-giuridico per avere il giocatore anche per la prossima stagione, vediamo se questi sforzi saranno andati a buon fine». Vincere la Coppa (arbitra Rosetti di Torino) riporterebbe la Lazio in Europa, consentirebbe di giocare la Supercoppa l’8 agosto a Pechino ma soprattutto darebbe la possibilità di iniziare un nuovo ciclo: «E’ davvero un’occasione unica che la Lazio non si deve far sfuggire, ma non sarà facile: la Sampdoria è una squadra di livello. Vedo una sfida alla pari, che sarà decisa dai colpi di classe dei giocatori di entrambe le squadre».
Il presidente, però, ha qualche rimpianto: «Perché la rosa allestita per questa stagione poteva competere con tutti. Purtroppo ha pagato eccessi di tensione contro formazioni sulla carta meno forti. Peccato, perché questa squadra quando gioca al meglio ha dimostrato di poter raggiungere risultati importanti. Invece non ha fatto il cento per cento in alcune gare».
Il pensiero su Rossi resta sempre lo stesso: «E’ con noi da quattro anni, la sostituzione non è all’ordine del giorno. Un progetto non può avere un arco temporale ristretto o come capita a certe squadre di cambiare tre allenatori in una sola stagione. Chi ha cambiato non ha risolto i problemi». Per via della finale di Champions all’Olimpico la Lazio potrebbe anticipare o disputare in campo neutro la gara di campionato con la Reggina: «Del Flaminio non mi hanno parlato, mi hanno proposto di disputarla fuori Roma. Ho chiesto alla Lega di aspettare prima il risultato della finale di Coppa Italia. Se ci fosse grandissimo entusiasmo per la vittoria della Coppa sarebbe giusto disputarla a Roma».

Fonte: Leggo

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 26, 2022
-
Valerio La Torre
Domenica 25 settembre 2022 Alla maratona di Berlino protagonista del fresco record...
Settembre 26, 2022
-
Gianluca La Penna
La Lazio tornerà ad allenarsi domani dopo i due giorni di riposo...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA