Lazio e Samp si giocano la stagione

Una Coppa Italia per ricominciare. Lazio e Samp arrivano alla finale di stasera con una situazione identica.

Per entrambe la conquista del trofeo avrebbe una valenza altissima. Lazio e Samp grandi lo sono state in un passato recente, ma ora non lo sono più. La Coppa Italia, che per entrambe è l’ultimo trofeo infilato in bacheca (5 anni fa dalla Lazio, addirittura 15 dalla Samp) rappresenterebbe l’inizio di un nuovo ciclo vincente. E regalerebbe un posto in Europa per la prossima stagione.

Uomini d’oro Ma ci sono anche le storie umane. A cominciare dai presidenti, che sognano il primo trofeo delle rispettive gestioni. Sia Lotito sia Garrone sono stati costretti a ripartire da zero dopo anni di grandi successi. Hanno affrontato emergenze difficili (il rischio-fallimento Lotito, la serie B Garrone), ma sono riemersi. Certo, con un trofeo da esibire sarebbe un’altra cosa. E che dire di Rossi e Mazzarri? Hanno compiuto imprese importanti (i campionati vinti con Salernitana e Lecce il laziale, le salvezze-miracolo con la Reggina il doriano), ma a entrambi manca l’acuto che ti fa entrare nella storia. E che ti salva il posto. Perché la permanenza tanto dell’uno quanto dell’altro è legata ad un successo stasera. E poi ci sono i giocatori. La maggior parte dei quali non ha mai vinto niente. No, non sarà la solita finale di Coppa Italia.

Fonte: Gazzetta dello sport

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Ottobre 4, 2022
-
Gianluca La Penna
La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 16:00 di oggi 4 ottobre...
Ottobre 4, 2022
-
Valerio La Torre
ATLETICA LEGGERA Trofeo Sant’Ippolito di Fiumicino Uomini: 1° Matteo Cuozzo 32’21”Donne: 1° Ayse Burcin...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA