Il mistero Rozehnal

Da titolare a riserva nella Lazio, ma capitano e con il posto garantito nella Repubblica Ceca per la corsa ai mondiali in Sudafrica. Davvero curiosa la retromarcia di David Rozehnal con la maglia laziale, tant’è che anche lui non riesce a spiegarsi cosa sia successo. «Non so perché non gioco, se devo essere sincero ancora non sono riuscito a capirlo, speravo di restar fuori un paio di partite al massimo, ma non è stato così», ha spiegato il difensore parlando a Dnes, il quotidiano più importante e autorevole della Repubblica Ceca. E così, dopo Carrizo e altri, pure il giocatore ceco, una volta espatriato, come d’incanto ha ritrovato la parola. Rispetto al portiere argentino, però, Rozehnal non si è messo a urlare o a puntare il dito contro qualcuno, ad esempio Rossi come ha fatto il suo compagno, ma ha provato a spiegare la situazione con il suo stile, tranquillo e fin troppo pacato. «Anche se è molto che non gioco mi sembra di stare bene e pronto ad aiutare la mia nazionale. D’altronde, se non gioco, l’unica cosa che posso fare è allenarmi bene. Non so spiegarmi il motivo perché ho perso il posto nella Lazio, davvero non lo so perché Rossi ha deciso di non puntare su di me. Pensare che nell’ultima amichevole che abbiamo fatto con la Nazionale contro il Marocco (11 febbraio ndr), ho chiesto al ct di fare solo un tempo, in modo da poter assorbire il lungo viaggio di ritorno senza problemi e presentarmi a Formello il giorno dopo la partita in buone condizioni».
Era la settimana che precedeva la sfida casalinga con il Torino. L’ultima presenza del centrale dal primo minuto è del 2 febbraio con la Fiorentina, dopodiché ci sono gli ultimi cinque minuti giocati con il Chievo quando è entrato al posto di Cribari. Poi più niente. «So che la mia vicenda è molto strana, con Rossi per la verità non ho parlato della mia situazione, anche perché io non sono quel tipo di giocatore che se non gioca va dal tecnico a chiedere spiegazioni. E poi quando ritornai dalla nazionale abbiamo pareggiato e vinto una gara, con i compagni della difesa che non giocarono male. Quindi, sinceramente non c’era motivo di cambiare. Ho la mia filosofia ed è quella del lavoro. Di sicuro sono un calciatore professionista e a nessuno fa piacere stare in panchina, anche perché vengo pagato per giocare non per riposarmi».
Per David è la prima volta in carriera che resta fuori per così tanto tempo: «Vero, non mi era mai capitato, al Newcastle una volta non giocai per due gare di fila». Con la Lazio ha un contratto fino al 2012 e non è escluso che, nonostante si trovi bene a Roma, sia uno di quei giocatori che lasci la capitale a fine stagione.
I reduci di Formello si sono allenati ieri mattina, disputando un’amichevole con una rappresentativa dell’Alitalia, formata da giocatori di Eccellenza e Promozione. Il test è terminato 16 a 0 per la Lazio, con doppiette per Mauri e Zarate e tripletta per Inzaghi. Si è rivisto Dabo che ha giocato per un tempo intero, mentre per Tommaso Rocchi la sfida è durata appena una mezzora. Il capitano ha ricevuto una brutta botta all’arcata sopraccigliare dopo uno scontro aereo. E’ stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco, l’attaccante, ma non si dovrebbe trattare di una cosa grave. La ripresa degli allenamenti è fissata per martedì prossimo.
L’ultima notizia riguarda la Primavera, l’unica squadra che riesce sempre a dare soddisfazioni. I ragazzi di Sesena hanno vinto ancora una volta in trasferta, stavolta ad Ascoli battendo i marchigiani per 2-1, con le reti del solito Mendicino, salito a quota 15, e Sciamanna. A quattro giornate dalla fine, la Lazio guida la classifica con ben 52 punti, ben dieci di vantaggio sulla Roma.

Fonte: Il Messaggero

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 26, 2022
-
Valerio La Torre
Domenica 25 settembre 2022 Alla maratona di Berlino protagonista del fresco record...
Settembre 26, 2022
-
Gianluca La Penna
La Lazio tornerà ad allenarsi domani dopo i due giorni di riposo...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA