Guerra Russia-Ucraina: a Mariupol attaccati i civili. Zelinski insiste con la ‘no fly zone’

Non si ferma l’aggressione armata russa all’Ucraina, Come riporta l’Agi, ancora in corso l’attacco sui civili in fuga da Mariupol: a denunciarlo l’esercito ucraino sui propri account social. Il presidente Volodymyr Zelenski ha parlato al Congresso Usa in videoconferenza, insistendo sull’istituzione di una ‘no-fly zone’ in Ucraina, ipotesi respinta dalla Casa Bianca perché coinvolgerebbe la Nato nel conflitto. Da Washington precisano: la presenza del presidente al vertice dell’Alleanza è per mostrare il suo “sostegno ferreo”. In agenda anche la partecipazione al Consiglio europeo. Mosca intanto, dopo Biden e Blinken, sanziona anche il leader canadese Trudeau. Per quanto riguarda l’attività diplomatica, a Kiev, in treno, sono arrivati i premier di Polonia, Mateusz Morawiecki, Repubblica Ceca, Petr Fiala, e Slovenia, Janez Jansa. Il terzetto ha incontrato Zelenski; Morawiecki, “stop a questa tragedia al più presto”. I leader presenteranno “un vasto pacchetto di aiuti”. Ma la Ue precisa: “La missione non è organizzata su mandato del Consiglio”. Intanto da ieri sera alle 20 è scattato il coprifuoco di 36 ore nella capitale. Aperto il corridoio umanitario di Mariupol: 20 mila le persone già evacuate.

Foto: il foglio 

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 5, 2022
-
Gianluca La Penna
La Lazio è arrivata ad Auronzo di Cadore in serata nel giorno...
Luglio 5, 2022
-
Gianluca La Penna
“La S.S. Lazio comunica di aver prolungato il contratto di lavoro del...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA