Guerra in Ucraina, l’ex capitano Dzyuba non convocato per il ritiro della Russia, il tecnico Karpin: “Ha parenti in Ucraina, lo seguiremo allo Zenit”

La guerra in Ucraina tocca tutti gli ambiti sociali ed economici del nostro pianeta, il calcio non fa eccezione. L’ex capitano della Nazionale russa di calcio, Artem Dzyuba, ha manifestato al tecnico della selezione maggiore, Karpin, la volontà di rinunciare alla nazionale russa per motivi familiari, scelta resa nota in un colloquio telefonico. La punta dello Zenit San Pietroburgo infatti ha diversi parenti in Ucraina, non sarà quindi al ritiro della nazionale, indetto nonostante l’esclusione della Russia dai playoff del Mondiale Qatar 2022. “Domenica abbiamo parlato al telefono – ha spiegato il c.t. al sito della federazione calcistica russa – ci ha assicurato che vuole davvero giocare in nazionale ma ora, a causa della difficile situazione in Ucraina, dove ha molti parenti, ha chiesto di non essere convocato. Abbiamo concordato che rimarremo in contatto con lui e seguiremo le sue prestazioni con lo Zenit”. La notizia è stata riportata dal sito ucraino Ukrinform.

Foto: dailymail.co.uk

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Novembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
Si è conclusa da poco la partita U21 COPPA ITALIA: DUCKS LAZIO...
Novembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
Ottava vittoria consecutiva per la Lazio Women che supera tre a zero...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA