Premier League, ufficiale: il Chelsea venduto alla cordata Usa di Boehly per 2,5 miliardi di sterline

Il Chelsea non è più in mano a Roman Abramovich, arrivato a Londra nel 2003. Come riporta anche ‘Il Sole 24 Ore’, il sodalizio è stato ceduto per 4,25 miliardi di sterline, – circa 5 miliardi di euro – ad una cordata americana, la notizia è stata ufficializzata con un con comunicato. «Il Chelsea Football Club può confermare che sono stati concordati i termini per un nuovo consorzio di proprietà – guidato da Todd Boehly, Clearlake Capital, Mark Walter e Hansjoerg Wyss – perché acquisisca il club. La vendita dovrebbe concludersi a fine maggio, fatte salve tutte le necessarie approvazioni normative». Rispetto al totale dell’investimento, 2,5 miliardi di sterline servono per le quote sociali, 1,75 miliardi è l’esborso previsto per la ristrutturazione dello stadio Stamford Bridge, al potenziamento della squadra femminile e dell’accademia e al sostegno della Chelsea Foundation. Da segnalare, riporta ancora “Il Sole 24 Ore”, una specifica clausola detta anti-Glazer: i nuovi proprietari non potranno distribuire dividendi né cedere quote azionarie o ricoprire ruoli operativi retribuiti per i primi dieci anni della loro gestione. A stabilire questi requisiti Boris Johnson. Come voluto da Downing Street, le somme incassate dalla vendita del Chelsea saranno depositate in un conto bancario congelato nel Regno Unito e che Abramovich, attualmente soggetto a sanzioni del governo britannico, donerà tutti i proventi a cause di beneficenza.

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Marzo 1, 2024
-
Daniele Valeri
Questa la lista di calciatori convocato da mister Sarri per la partita...
Marzo 1, 2024
-
Daniele Valeri
Non c’è più tempo per piangersi addosso. Non ci sono più punti...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA