Pallavolo – La Lazio si arrende al tie-break

SDP FALCONARA – LAZIO BRAND PORTAL 3-2
(25-15, 20-25, 21-25, 25-19, 18-16)

FALCONARA: Turiani, Giangiacomi 3, Rossi 9, Perrone 28, Modica, Lucconi 1, Curzi 7, Bruschi 16, M.Gherlantini, C.Gherlantini 14, Castellana, Marchetti (L). All.Mecarelli.

LAZIO: Del Mastro 15, Granata, Vetro (L), Multisanti, Valenti 6, Montesi 15, Mariani 8, Celotto, Migliosi 8, Renzetti 14, Carloni. All. De Sisto.

ARBITRI: Landone (Pescara) e Di Biase (Teramo).

FALCONARA, 20 gennaio 2008 – Al termine di una buona prestazione, la Lazio Pallavolo si deve arrendere al tie-break contro la Pallavolo Falconara, ma porta a casa un punto molto prezioso ai fini della classifica. La squadra di Stefano De Sisto si è battuta con determinazione confermando ancora una volta di essere in un buon momento di forma e mettendo a dura prova la resistenza dei padroni di casa.
La gara inizia male per la formazione biancoceleste: Falconara tiene alto il ritmo della partita, mentre la Lazio non riesce ad essere efficace in attacco. I locali premono sull’acceleratore, mettono la palla a terra con facilità e riescono a bloccare a muro per ben 5 volte gli attacchi dei laziali. Al secondo time-out tecnico Falconara è avanti 16-12. Al rientro in campo, i marchigiani prendono decisamente il largo, fino a chiudere il set agevolmente con un vantaggio di 10 punti (25-15).
Chi pensa ad un compito facile per i padroni di casa, però, rimane certamente deluso: nel secondo set, la Lazio inizia a giocare bene, manovra con efficacia e sbaglia molto meno. Falconara sembra disorientata e così ne approfittano i biancocelesti che passano in vantaggio sul 12-14. L’infortunio di Bruschi è un duro colpo per i locali, già in difficoltà. La squadra di casa accusa il colpo, la Lazio sfrutta l’impasse dei marchigiani e chiude il set sul 20-25.
Nel terzo set Falconara ritrova il suo principale sbocco in avanti, Bruschi, ma non la lucidità che le aveva permesso di trionfare nel primo parziale. La Lazio, sulle ali dell’entusiasmo continua a macinare gioco, inserendosi con efficacia nelle falle lasciate dalla difesa dei falchetti. Al secondo time-out tecnico gli ospiti sono avanti 12-16. Sul 17-21 il coach Mecarelli è costretto al time out, ma la pausa non serve ad invertire la rotta. La Lazio sbaglia poco, sfrutta la buona vena del centrale Renzetti e chiude il set sul 25-21.
Sotto 2-1, i padroni di casa trovano la forza di rialzarsi e di reagire con veemenza. La Lazio accusa un po’ di stanchezza e soccombe: al primo time-out tecnico i biancocelesti sono sotto per 8-3. E’ un vantaggio enorme che i marchigiani riescono a gestire con facilità per tutto il parziale. Al secondo time-out si è sul 16-8. Sul 23-16, con Valenti al servizio, la Lazio mette a segno due punti consecutivi, ma ormai è tardi: il set si chiude sul 25-19.
Il tie-break inizia subito bene per i biancocelesti, avanti 8-4 al cambio di campo. Falconara, però, non demorde e pian piano inizia a recuperare qualche punto. La svolta sull’11-10 per i laziali quando, prima un muro di Giangiacomi e poi un ace di Gherlantini, portano in vantaggio i falchetti. Serve aspettare ancora qualche cambio palla prima che l’errore decisivo della Lazio regala ai locali il decisivo punto del 18-16.

Fonte: Sito ufficiale

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 1, 2022
-
Gianluca La Penna
Dopo le parole di Luca Percassi che di fatto ha gelato la...
Luglio 1, 2022
-
Gianluca La Penna
Sorpresa in casa Lazio tra i pali. Non bastasse la querelle Marco...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA