Marines 39 – Hogs 40: sfumata la finale

Cronaca di Antonio Maggiora Vergano

Marines Lazio 39
Hogs Reggio E 40

Quarti: 0-12 7-8 12-6 20-14
Marcatori: (HR) Td Vaccari 43 yds run, (HR) Td Tartaglia 15 yds pass da Lazzaretti, (ML) Td Manai 13 yds pass da Belleli (Ianniello kick), (HR) Td Trenti 46 yds pass da Lazzaretti (Armah pass), (HR) Td Fiorillo 6 yds run, (ML) Td Fabrizio 7 yds run, (ML) Td Fabrizio 7 yds run, (HR) Td Fiorillo 1 yd run, (ML) Td Fabrizio 5 yds run (Ianniello kick), (HR) Td Fiorillo 2 yds run (Trenti pass), (ML) Td Fierli 1 yd run (Ianniello kick), (ML) Td Fabrizio 6 yds run.

Roma, 7 luglio 2008 – Saranno gli Hogs Reggio Emilia ad affrontare i Warriors Bologna nel Super Bowl XXVIII, sabato prossimo al Lunetta Gamberini. Gli emiliani passano al Tre Fontane 40-39 sui Marines Lazio, in una gara che, nonostante il punteggio, non è mai stata veramente in equilibrio, nel senso che gli ospiti l’hanno dominata per tre quarti, per poi cedere nel finale al ritorno veemente dei capitolini. Raggiunto il -1 con il touchdown di Fabrizio a 1′ dal termine, i Marines sono andati per i due punti con una option sulla sinistra che, a causa di un pitch non perfetto, non ha prodotto l’esito sperato. Gli Hogs hanno meritato la vittoria per quanto avevano fatto, praticamente senza sbavature, in precedenza. I Marines non avrebbero rubato nulla, perché anche sotto di tre segnature, non hanno mai smesso di crederci.
L’inizio è da shock per la difesa romana (7 punti subiti in 9 gare), costretta a incassare l’1-2 emiliano (Vaccari e Tartaglia). Belleli trova con un po’ di fortuna Manai per il 7-12, poi le difese sembrano assestarsi e gli Hogs pagano il non avere squadre speciali, infrangendosi su 4° e 1 vicini alla end zone avversaria, quando 3 punti sarebbero stati comodi. Il primo tempo sembrerebbe terminare senza ulteriori sussulti, ma un intercetto regala un’altra possibilità agli Hogs, a segno con Trenti anche per un paio di placcaggi mancati clamorosamente dalla difesa romana. L’inizio ripresa potrebbe chiudere il match con il fumble di Fabrizio e il 26-7 firmato Fiorillo. Un ritorno di Manai sulle 7 d’attacco permette ai Marines di riportarsi a -13. Gli Hogs non vanno con il manuale e dopo un primo 4° down chiuso sulle 19 di difesa, non riescono a ripetersi sulle 38 d’attacco. Altro drive vincente per i Marines e Fabrizio sigla il 19-26. Fiorillo ristabilisce le distanze dopo una corsa a lunga gittata di Armah a inizio ultimo quarto, quindi ancora Fabrizio per il 26-32. Il successivo onside è ricoperto dai romani, che però sono costretti al punt. La finta non riesce e così Fiorillo (e Trenti da 2) siglano il 40-26. I Marines, con due falli sul kick off, ripartono dalle proprie 10, ma senza ostacoli siglano il 33-40 con Fierli e il calcio di Ianniello. Gli Hogs hanno finito la benzina e per i Marines arrivare ancora in end zone, nonostante qualche fallo, non è un problema. A -1′ dal termine Fabrizio varca ancora l’end zone avversaria per il 39-40. Poi la scelta di andare da 2, condivisibile sulla carta considerando che gli Hogs erano in riserva da tempo, ma che alla fine ha condannato i romani a un altro anno di attesa per il Super Bowl. MVP senza alcun dubbio alla linea d’attacco degli Hogs, brava ad aprire varchi e a non farsi chiamare neppure una holding in tutta la gara sui giochi di corsa. Dall’altra parte inesauribile Fabrizio. Arbitraggio che, a parte un paio di sbavature, mi è sembrato equilibrato. Che non venga chiamato neppure un holding a una linea d’attacco può sembrare sorprendente, ma è stato, secondo me sia chiaro, anche l’atteggiamento della difesa romana, un po’ troppo “a lettura”, ad aiutare l’avversario.

AMV

Fonte: Sito Ufficiale S.S. Lazio Football Americano

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Novembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
Si è conclusa da poco la partita U21 COPPA ITALIA: DUCKS LAZIO...
Novembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
Ottava vittoria consecutiva per la Lazio Women che supera tre a zero...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA