Lazio Triathlon – Race for the Cure

Ottava edizione “dirompente” per la Race for the Cure di Roma, la corsa non competitiva più partecipata d’Italia. Erano 30.000 le persone presenti ieri alle Terme di Caracalla per partecipare alla gara di 5 km e alla passeggiata di 2 km organizzata dalla Komen Italia onlus per raccogliere fondi e sostenere la lotta ai tumori del seno. Protagoniste principali della manifestazione sono state le oltre 2500 “Donne in Rosa”, donne che hanno scelto intenzionalmente di rendersi visibili con una maglietta ed un cappellino rosa per stimolare un cambiamento culturale in positivo nei confronti delle malattie tumorali ed incoraggiare in modo forte chi vive questa esperienza a farlo in modo più aperto e sereno. Tra i 30.000 partecipanti della Race, anche il Sindaco di Roma, Walter Veltroni, che ha dato il via alla gara, e podisti d’eccezione come Piero Marrazzo ed Enrico Gasbarra. La gara competitiva ha visto trionfare Ivan Di Mario della Pro Patria Milano, che ha stabilito il nuovo record della Race for the Cure con il tempo di 14’25’’. Per le donne, il miglior piazzamento è stato quello di Ewa Wojcieszek, che guida ora l’albo d’oro della manifestazione con tre vittorie. La più brava tra le “Donne in Rosa” è stata invece Anna Maria Vacchelli, che è tornata ad aggiudicarsi il primo posto di categoria. I fondi raccolti con la Race for the Cure, circa 500.000 euro, finanzieranno progetti concreti nella lotta ai tumori del seno, sia della Komen Italia onlus che di altre associazioni. Per il Runners Team della Lazio hanno gareggiato con il giusto spirito che una gara di solidarietà deve avere Claudio Feliziani, Massimo Bartoletti, Roberto Mangolini, Alessandro Vita, Fabrizio Sardo, Luca D’ Alessandro, Maurizio Masotti, Vincenzo Greco e la fatina biancoceleste Silvia Di Renzo. Il Runners Team della Lazio è stato come sempre la squadra più numerosa della S.S. Lazio che corre, a tagliare il traguardo. Nelle corse in cui invece l’agonismo la faceva da protagonista, i biancocelesti in gara hanno ancora una volta ben militato. Due terzi posti nella categoria MM50 per Gianni Paone, che ha indossato i colori sociali sia sabato nel Trofeo delle cinque porte a Viterbo che domenica nella “dal Polo alla Luna” di Terni. Su Gianni ormai non abbiamo più parole da spendere, nessuno come lui ha portato in questi ultimi tre anni la canottiera della Lazio tante volte sul podio. Un mito. Ad Ostia, nel cross delle acque rosse, è stato invece Teo Rendicini a rappresentarci con successo. A Genoano, nella Maratonina delle Fragole sui 10 Km, Massimo Bianchi è 15° assoluto seguito da Roberto Raidich e dal grande Mauro Citernesi.

Fonte: Ufficio Stampa S.S. Lazio Triathlon

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Novembre 28, 2022
-
Valerio La Torre
Sabato 26 ripartito il Città di Roma alla sua XI edizione. Gatinho...
Novembre 28, 2022
-
Valerio La Torre
𝟮𝟳/𝟭𝟭/𝟮𝟬𝟮𝟮E’ una domenica di fatica e di sudore per i nostri atleti...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA