HOCKEY – LA LAZIO RITROVA LA VESTE GIUSTA E TORNA ALLA VITTORIA

La Lazio, ritorna finalmente ad indossare la sua tradizionale divisa biancoceleste con la coccarda della Coppa Italia sul petto e come d’incanto ritrova la via del gol e dello spettacolo! Cinque di undici, sono i giocatori laziali finiti sul taccuino degli arbitri come marcatori della odierna contesa che si conclusa con un punteggio assai rotondo per i ragazzi di Mister Ruscello ma che poteva portare un bottino anche più consistente se gli avanti biancocelesti fossero stati un po’ più concreti e determinati nell’ultima parte delle numerose azioni da gol che hanno saputo costruire.

S.S. LAZIO C.A.N. – H. VILLAFRANCA 5-2 (2-1)
Reti: Corradetti (A), Betti (A), Urli (C), Valdinoci (C), Urli (C), Gonzalez (A), Zirpel (A)
SS Lazio C.A.N.: Federici; Parisi, Zirpel, De Vincentis, G. Cucchiaro; Betti, Gonzalez, Valdinoci, Stasyuk, Silenzi; Corradetti. Entrati: Mignardi (15’), Cicin (5’) A disp.: Passi, Toreti, F. Cucchiaro. All. Ruscello

Hockey Villafranca: Casali; Faccioli, Mazzi, Cordioli, Zerminiani, Salemi, Tome Diaz, Urli, Berazovik, Habryneuski, Lugo, Capodivento, Faccioli, Nose. All. Saviatesta
Arbitri: Di Maria di Catania e De Cataldo di Napoli
Note – Corti: 6 (1)a 3 (2) per Lazio. Espulsioni temp: Zermiani, Cordioli, De Vincentis Roma

Partita molto veloce e divertente con continui cambiamenti di fronte anche se è stata la Lazio ad avere la supremazia del gioco ed arrivare con molta più facilità dei veneti a giungere nell’area avversaria per tentare la trasformazione in rete.
Il portiere Casali che stato molto bravo specialmente nelle uscite, di certo non ha trascorso un pomeriggio tranquillo e riposante ma sicuramente riuscito a limitare un passivo che poteva essere anche ben più consistente se uno scatenato e rigenerato Corradetti, ben supportato da un sempre più integrato Stasyuk e un onnipresente Gonzalez, non lo avessero più volte graziato, per eccesso di altruismo o per carenza di quella cattiveria agonistica, sempre necessaria sotto la porta avversaria per finalizzare il gioco.
Lazio, bene anche nella nuova veste tattica che ha nell’asse portante De Vincentis (in difesa), Valdinoci (a centrocampo), Corradetti (in attacco) i tre punti di riferimento intorno ai quali operano i restanti effettivi tra i quali Gonzalez e Stasyuk, spiccano per la velocità di esecuzione delle loro giocate, la padronanza di palleggio e le superiori capacità atletiche.
Biancazzurri ancora male invece nei corti difensivi: oggi 3 tiri, 2 gol (sabato scorso a Suelli, un tiro, un gol, la settimana prima altrettanto) mentre molto meglio in quelli d’attacco, più convincenti e produttivi di qualche settimana f (oggi un gol su sei corti tirati, non una gran media ma ci possiamo accontentare).
Molto bello il gol di Betti, da distanza ravvicinata, di push di rovescio ad incrociare da sinistra a destra sotto la traversa e da manuale dell’hockey il rapidissimo contropiede De Vincentis- Stasyuk-Gonzalez che dal limite ha sparato l’imparabile fendente del 4 a 2.

Paolo Brocco

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 5, 2022
-
Gianluca La Penna
La Lazio è arrivata ad Auronzo di Cadore in serata nel giorno...
Luglio 5, 2022
-
Gianluca La Penna
“La S.S. Lazio comunica di aver prolungato il contratto di lavoro del...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA