UDINESE-LAZIO 2-4

UDINESE (4-4-2): De Sanctis, Zapotocny (29′ st Obodo), Zapata, Coda, Dossena, De Martino (21′ st Siqueira), Sivok (17′ st Iaquinta), D’Agostino, Muntari, Barreto, Di Natale.
(70 Casazza, 14 Natali, 5 Obodo, 26 Motta, 34 Gotti).
All: Malesani.

LAZIO (4-3-1-2): Peruzzi 7, Belleri 6.5, Siviglia 6.5, Stendardo 7 (44′ st Diakitè), Zauri 6, Berhami 7, Ledesma 7, Manfredini 6.5, Mauri 6.5 (39′ st Baronio), Pandev 6 (34′ st Makinwa), Rocchi 7.5.
(32 Ballotta, 3 Bonetto, 17 Tare, 21 Inzaghi).
All: Rossi squalificato, in panchina Manzini
ARBITRO: Paparesta di Bari.

MARCATORI: nel pt 18′ Stendardo; nel st 5′ Mauri, 6′ Behrami, 13′ Di Natale (rigore), 15′ Rocchi (rigore); 47′ Iaquinta.

NOTE: recupero: 2′ e 2′. Angoli: 13 a 2 per l’Udinese. Ammoniti: Dossena, Zapotocny, De Martino e Belleri per gioco falloso; Ledesma per gioco non regolamentare. Espulso: al 35′ st D’Agostino per fallo intenzionale su
Ledesma. Spettatori: stadio aperto solo agli abbonati.

La Lazio si impone anche ad Udine, un campo difficile e storicamente ostico, e centra la sua settima vittoria consecutiva. Gli schemi di Rossi sono ormai applicati a memoria dai giocatori biancocelesti, dei quali sorprende l’apparente facilità con cui arrivano a concludere a rete, trovando la via del gol con azioni rapide e ficcanti. Ormai il terzo posto è consolidato, e l’obiettivo Champions è davvero vicino.
E’ una Lazio che merita davvero l’ammirazione e il sostegno di tutti i suoi tifosi in questo finale di campionato che potrebbe riservarci ancora altre splendide soddisfazioni.

Francesco Moneti

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 4, 2022
-
Gianluca La Penna
Ha il volto di Mario Gila Fuentes, noto come Gila, il primo...
Luglio 4, 2022
-
Gianluca La Penna
Ramón Rodríguez Verdejo, il ds del Siviglia meglio noto come Monchi, stoppa qualsiasi...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA