Napoli corsaro all’Olimpico: Kim e Kvaratskhelia ribaltano la Lazio

Con 50 minuti di altissimo livello nella parte centrale del match il Napoli espugna l’Olimpico 2-1 grazie alle reti di Kim al 37′ e di Kvaratskhelia al 61′ che rimontano il vantaggio di Zaccagni al 4′. Vittoria tecnicamente indiscutibile ma sull’esito della contesa pesa una decisione arbitrale maturata al 68′ quando Mario Rui, in area, per coprire una palla filtrante per Lazzari alza il gomito sinistro centrando il laziale sul volto. Per Sozza tutto regolare ma dalle poche e scarse immagini appare chiaro il contatto, decisamente punibile; il VAR Fabbri resta silente, colpevolmente. La prima frazione scorre intensa, partono meglio i biancocelesti che già al 4′ la sbloccano con Zaccagni. L’ex Hellas raccoglie un cross dalla destra di Felipe Anderson e dopo un primo controllo, con un destro preciso supera Meret. Immobile&Co rendono la vita difficile agli azzurri soprattutto nei primi 20 minuti, poi gli ospiti prendono campo in virtù della spinta sulle fasce e grazie alla capacità di trovare Kvaratskhelia tra le linee. Prima al 34′ lo stesso Kvaratskhelia ruba palla a Milinkovic ma spreca con un destro debole; due minuti dopo ancora il georgiano si accentra, veronica per saltare un avversario e destro che dai 20 metri bacia il palo. L’1-1 al 38′: angolo di Zielinski che trova Kim di testa; 11° gol del Napoli con sette calciatori diversi, terzo da corner. Sul finire del parziale scontro in area tra Lozano e Marusic, il messicano colpisce la palla ma poi trova la testa del montenegrino e deve lasciare il campo a Politano. La ripresa vede il Napoli aggressivo e dal 47′ al 51′ costruisce quattro palle gol. Prima Provedel salva in uscita su Kvaratskhelia lanciato da POlitano; al 50′ Provedel di testa salva su Zielinski; stesso minuto e Osimhen di testa coglie il palo; al 51′ dalla destra ancora Zielinski servde Kvaratskhelia che a porta vuota manda alto. L’assedio trova i frutti al 61′: palla dietro di Politano per l’accorrente Kvaratskhelia che dai 16 metri spara un destro imparabile. A questo punto la furia azzurra si placa, gli ingressi di Elmas e Raspadori per Zieliliski e Kvaratskhelia danno forza a Immobile&Co; Sarrui già al 53′ aveva inserito Pedro e Vecino per Zaccagni e Luis Alberto. Le squadre si allungano, calano i ritmi e dopo l’episodio già raccontato del rigore negato, al 71′ Meret salva su un colpo di testa di Felipe Anderson. La Lazio ci prova fino al termine, all’85’ Mario Rui chiude su Immobile solo sul secondo palo mentre l’ultimo brivido è firmato da Pedro che al 91′ dio destro sfiora il 2-2. Il Napoli si porta a casa tre punti voluti, costruiti sul palleggio e sulla qualità di una rosa importante. La Lazio, fatto salvo il penalty negato, reagisce troppo tardi ma soprattutto per oltre 40 minuti, nel segmento centrale della sfida, non trova mai le misure all’avversario. Brutta botta d’arresto per Sarri, il gap con le big è certamente diminuito ma per crescere definitivamente servono tempo ai nuovi arrivati e un paio di calciatori, soprattutto un’altra punta, in grado di far respirare i titolari.

LAZIO-NAPOLI 1-2

Marcatore: 4′ Zaccagni (L), 37′ Kim (N), 61′ Kvaratskhelia (N)

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari (83′ Hysaj), Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi (75′ Basic), Luis Alberto (53′ Vecino), Felipe Anderson (83′ Cancellieri), Immobile, Zaccagni (53′ Pedro).

A disp.: Luis Maximiano, Adamonis, Casale, Gila, Radu, Kamenovic, Marcos Antonio, Bertini, Romero.

All.: Maurizio Sarri

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahamani, Kim, Mario Rui (90’+2′ Olivera); Anguissa, Lobotka (90’+2′ Ndombele), Zielinski (68′ Elmas); Lozano (45’+3′ Politano), Osimhen, Kvaratskhelia (68′ Raspadori).

A disp.: Sirigu, Marfella, Juan Jesus, Ostigard, Zanoli, Zerbin, Simeone, Gaetano.

All.: Luciano Spalletti

Arbitro: Simone Sozza (sez. Seregno)

Assistenti: Rocca – Vono

IV° ufficiale: Serra

V.A.R.: Fabbri

A.V.A.R.: Ranghetti

NOTE: Ammonito: 66′ Milinkovic (L), 69′ Cataldi, 69′ Felipe Anderson (L), 81′ Spalletti (N), 90′ Sarri (L), 90’+4′ Marusic (L)

Recupero: 2′ pt, 4′ st

Serie A TIM | 5ª giornata

Sabato 3 settembre 2022, ore 20:45

Stadio Olimpico, Roma

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 28, 2022
-
Gianluca La Penna
L’8ª giornata di Serie A TIM Lazio-Spezia, in programma domenica 2 ottobre...
Settembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
ATLETICA LEGGERA Maratona di Berlino: Daniele Ferrante 2h51’48” Maria Grazzia Bianchi 2h54’54” Emanuele...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA