Acerbi affonda lo Spezia al 90′: una Lazio distratta vince in rimonta, Europa League più vicina

Un’unghiata di esterno destro di Acerbi consente alla Lazio di espugnare il Picco 4-3 dopo essere stata in svantaggio per ben tre volte. I biancocelesti portano a casa tre punti fondamentali per l’Europa League ma anche stasera Immobile&Co hanno offerto troppi lati grigi, a partire dai gol presi, per non parlare dei soliti brividi su ogni palla che cadeva in area da palla ferma. Sarri sceglie Cataldi e Basic per rinfrescare la mediana mentre Motta opta per il 4-2-3-1, Maggiore e Kiwior in mediana, Agudelo e Gyasi dietro Manaj. La prima frazione termina 2-1 per i padroni di casa, parziale segnato da errori individuali nella retroguardia capitolina. I padroni di casa al 9′ sono già in vantaggio: punizione dalla trequarti, palla a campanile che Basic osserva attendendo l’uscita di Strakosha, il portiere latita e Amian – terzino, ovviamente al primo gol in stagione – salta ramingo di testa e infila ad un metro dalla linea di porta. I capitolini reagiscono prendendo campo ed è bravo Provedel a salvare su Immobile e Basic; l’estremo difensore è provvidenziale in uscita bassa anticipando la punta con ottimo tempismo. Il pareggio lo sigla Immobile al 33′: Nikolaou allarga il braccia destro stoppando un tentativo di dribbling di Milinkovic, penalty netto trasformato di interno collo. Neanche il tempo di festeggiare che al 35′ in mediana arriva la seconda frittata biancoceleste. Cataldi dà una palla indietro, molto veloce, a Patric, lo spagnolo esercita un controllo imperfetto che spalanca la prateria ad Agudelo che dopo venti metri arriva davanti a Strakosha beffandolo con un sombrero. Nel secondo tempo la Lazio alza i ritmi ma dietro il film horror resta senza soluzione di continuità. Al 54′ Zaccagni trova il 2-2: dribbling verso l’interno dell’area, destro a gira che Provedel devia sul palo, il rimbalzo sulla spalla condanna il portiere spezzino all’autorete. Passano due minuti e le Aquile centrano il terzo vantaggio odierno: punizione dalla sinistra di Verde, Hristov salta tra Milinkovic che buca e Basic che guarda, 3-2 e per i ragazzi di Sarri ancora la salita. Lo Spezia cala un po’ i ritmi, si abbassa e la differenza di qualità emerge in misura più significativa, anche grazie all’ngresso di Luis Alberto al 59′ per un Basic apparso spaesato e forse condizionato dalla frittata sull’1-0. Tra i più brillanti Zaccagni che sulla sinistra crea spesso superiorità mentre Anderson sull’out opposto è ben contrastato da Reca. Il 3-3 lo sigla il migliore in campo: Milinkovic. Lancio di Luis Alberto, contrasto con Reca e sinistro che buca Provedel. La gara negli ultimi venti minuti è a senso unico e al 90′ arriva il premio, meritato per la determinazione, presente in non tutti i ragazzi di Sarri nella stessa misura. Lazio che sale a quota 59, staccando Roma e Fiorentina attese rispettivamente dal match interno col Bologna e dalla trasferta a San Siro col Milan; l’Atalanta a quota 55 lunedì sera ospita la Salernitana. Proprio l’ex Sassuolo regala tre punti fondamentali a Sarri per giocare la prossima Europa League, Acerbi stasera tra i migliori, la risposta più efficace a chi lo vorrebbe lontano da Roma. Motta invece sente la A ancora vicina, aspetta un regalo dall’Atalanta, nonché dalla Lazio che sabato prossima cercherà un altro scatto continentale contro la Sampdoria, 33 punti come lo Spezia.

Seguono aggiornamenti

SPEZIA-LAZIO 3-4

Marcatore: 9′ Amian (S), 33′ rig. Immobile (L), 35′ Agudelo (S), 54′ aut. Provedel (L), 56′ Hristov (S), 68′ Milinkovic (L), 90′ Acerbi (L)

SPEZIA (4-2-3-1): Provedel; Amian, Hristov, Nikolaou, Reca; Maggiore (81′ Bastoni), Kiwior; Verde (78′ Antiste), Agudelo (81′ Kovalenko), Gyasi; Manaj (89′ Salcedo).

A disp.: Zoet, Ferrer, Bourabia, Sher, Nguiamba, Zovko, Strelec, Bertola.

All.: Thiago Motta

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric (86′ Luiz Felipe), Acerbi, Marusic; Milinkovic, Cataldi (90’+3′ Leiva), Basic (59′ Luis Alberto); Felipe Anderson (90’+3′ Romero), Immobile, Zaccagni.

A disp.: Reina, Adamonis, Radu, Kamenovic, Akpa Akpro, Cabral.

All.: Maurizio Sarri

Arbitro: Luca Pairetto (sez. Nichelino)

Assistenti: Perrotti – Affatato

IV uomo: Gariglio

V.A.R.: Nasca

A.V.A.R.: Valeriani

NOTE: Ammoniti: 37′ Zaccagni (L), 63′ Manaj (S), 64′ Amian (S), 90’+2′ Kovalenko (S)

Recupero: 0′ pt, 4′ st

Serie A TIM | 35 ª giornata

Sabato 30 aprile 2022, ore 20:45

Stadio Alberto Picco, La Spezia

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 25, 2022
-
Gianluca La Penna
Ciro Immobile non prenderà parte alla trasferta a Budapest per la gara...
Settembre 25, 2022
-
Gianluca Dodero
Tutto pronto per l’intitolazione dell’area verde di Piazza della Libertà a Luigi...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA