Traoré regala brividi nel finale ad una Lazio sprecona ma Lazzari e Milinkovic affondano il Sassuolo: biancocelesti al momento quinti

Con 30 secondi di sofferenza per la rete di Traore arrivata al quarto minuto di recupero della ripresa, la Lazio supera il Sassuolo 2-1 al termine di una gara che poteva chiudere prima con un margine decisamente più ampio. All’Olimpico Sarri non tocca nulla del 4-3-3 atteso con Lazzari e Marusic terzini, Patric accanto ad Acerbi per le assenze di Ramos e Radu. Dionisi, privo di Berardi e Lopez, opta per il 4-2.3.1 con Henrique e Frattesi in mediana, Defrel, Raspadori e Traoré dietro Scamacca. Match che regala occasioni dall’inizio con la Lazio già vicina al gol al 1′ ma Consigli salva su Lazzari; per gli ospiti al 6′ Scamacca, servito da Frattesi, spreca con un tocco leggero trovando il corpo di Strakosha. Trama quasi a senso unico, il vantaggio arriva al 17′: Lazzari è bravo prima a leggere un appoggio errato di Ferrari in uscita, poi a bucare Consigli di sinistro dopo un dribbling secco su Henrique. Biancocelesti padroni assoluti del campo, neroverdi larghi e sempre con un tempo di ritardo, dopo il vantaggio altre cinque palle gol per i padroni di casa – 20′ Zaccagni di testa, 21′ Consigli respinge destro a giro di Marusic, 27′ e 37′ Immobile prima di testa e poi di destro, al 40′ Anderson di sinistro addosso a Consigli dopo ennesimo dribbling su Ferrari – ma evidenti errori sotto porta tengono aperto il match. Nel finale al 42′ doppio brivido per Immobile&Co: prima palo di Frattesi di testa, sul prosieguo della trama Defrel svirgola di sinistro. La ripresa vede Rogerio rilevare Kyriakopulos ma la musica non cambia nonostante sprazzi di 4-3-1-2 con Raspadori dietro Scamacca eDefrel mentre Traoré a volte si abbassa da mezzala sinistra. Al 49′ un Immobile stranamente impreciso spreca la terza palla gol di giornata: tocchi rapidi Lazzari-Milinkovic, la sfera calciata dalla scarpa d’oro termina altissima. Due minuti dopo Milinkovic blinda il risultato, il serbo scatta in modo millimetrico sulla punizione di Luis Alberto, tocco leggero di sinistro e 2-0 convalidato dopo tre minuti di controllo Var sulla posizione del serbo. La Lazio resta alta, non concede ripartenze agli emiliani, i portieri non si sporcano le mani; da segnalare al 71′ la traversa esterna colpita da Luis Alberto, al 74′ Traoré di destro calcia alto da buona posizione. La contesa appare spenta, tanti i cambi effettuati ma non accade nulla fino al 2-1 già raccontato, troppo tardi per cercare il pareggio. Sarri se può essere contento del match deve rammaricarsi perché il ko del derby brucia nonostante i 52 punti odierni portino momentaneamente la Lazio al quinto posto, +1 su Atalanta e Roma che hanno rispettivamente due e una gara da giocare. Troppo brutti i biancocelesti nella stracittadina, una sconfitta che alla fine dell’anno potrebbe pesare sui destini europei dei capitolini che obbliga i ragazzi di Sarri ad espugnare il Marassi del Genoa domenica prossima. Il Sassuolo si ferma dopo dieci risultati consecutivi, merito sì dell’avversario ma anche di un approccio poco aggressivo, senza dimenticare che con le assenze di Berardi e Lopez il tecnico Dionisi perde due pedine fondamentali in attacco e in regia. Ora al Mapei arriverà l’Atalanta, mancherà lo squalificato Frattesi. Resta una stagione importante ma la sosta ha certamente danneggiato la creatura del tecnico toscano.

LAZIO-SASSUOLO 2-1

Marcatore: 17′ Lazzari (L), 51′ Milinkovic (L), 90’+4′ Traore (S)

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic (85′ Basic), Leiva (79′ Cataldi), Luis Alberto (90’+2′ Akpa Akpro); Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

A disp.: Reina, Adamonis, Kamenovic, Hysaj, Luka Romero, Cabral, Raul Moro.

All.: Maurizio Sarri

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (74′ Toljan), Ayhan, Ferrari, Kyriakopulos (46′ Rogerio); Frattesi (74′ Harroui), Henrique; Defrel (84′ Oddei), Raspadori, Traoré; Scamacca (89′ Samele). 

A disp.: Pegolo, Vitale, Chiriches, Peluso, Tressodi, Magnanelli, Ciervo. 

All.: Alessio Dionisi 

Arbitro: Antonio Rapuano

Assistenti: Rossi-Pagnotta

IV Uomo: Volpi

V.A.R.: Orsato

A.V.A.R.: Peretti

NOTE: Ammoniti: 5′ Kyriakopoulos (S), 7′ Felipe Anderson (L), 32′ Frattesi (S), 84′ Harroui (S)

Recupero: 0′ pt, 5′ st

Serie A TIM | 31ª giornata 

Sabato 2 aprile 2022, 18:00

Stadio Olimpico, Roma 

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Agosto 18, 2022
-
Valerio La Torre
Lo Stadio Flaminio non è più un sogno per la Lazio. Arrivano importanti novità sotto...
Agosto 18, 2022
-
Valerio La Torre
Raul Moro nonostante i dubbi nello scendere di categoria, pensa al rilancio. In...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA