Sarri: “Calo fisico alibi facile. Dobbiamo lavorare: si è spenta la luce”

Secondo ko consecutivo per la Lazio di Sarri e prima sconfitta nel 2023 grazie ad un Lecce che ha ribaltato lo svantaggio, vincendo poi 2-1. Per i biancocelesti 11 punti persi da situaizoni di vantaggio. “Partita incredibile abbiamo fatto 30-35 minuti di ottimo livello con 4 palle gol senza concedere nulla. In qualche momento è diventata più sporca ma nel secondo tempo ci sono state cinque, sei palle perse e dovuto dalla grande forza degli avversari, da dimenticare”, ha dichiarato Sarri a fine gara a Lazio Style Channel.
“Un dispiacere uscire con questo risultato. L’aspetto fisico è un alibi troppo facile a cui non mi va di attingere, se fisicamente siamo meno brillanti ci si rialza, è vero che dovevamo recuperare alcuni giocatori ma ci siamo spenti e consegnati agli avversari – ha aggiunto Sarri – Felipe Anderson in panchina? Era un momento in cui Pedro e Zaccagni in allenamento sembravano in un momento più positivo, turnover normale”.
In un momento di grande tensione, La Lazio ha sbagliato anche il cambio. “Se ne stava parlando qualche minuto prima. Mi sono messo a guardare le palle ferme e mi sono perso l’uscita. Io all’ultimo momento avevo deciso di far uscire Basic e non Milinkovic. Abbiamo fatto casino nelle comunicazioni”, ha rivelato Sarri.

Ai microfoni di Sky Sport l’erede di Simone Inzaghi ha ribadito il concetto. “Iniziare la gara con un buon approccio e poi finire così è difficilmente spiegabile. Se il Lecce fa una buona gara e noi perdiamo vuol dire che siamo una squadra inferiore a quello che riteniamo di essere. Quando noi glielo abbiamo consentito loro hanno preso campo, quando ci hanno visto vulnerabili sono stati bravi ad azzannarci”, ha spiegato l’allenatore della Lazio.
“Qui c’è da lavorare su 25 teste stiamo cercando di farlo da tempo ma in questa squadra c’è qualcosa che si spegne. La squadra ha limitato i momenti di passivi in questa stagione ma oggi è tornato di nuovo il problema”: queste le parole di Sarri a indicare una sorta di resa dialettica e mentale su cui a Formello bisognerà lavorare, molto.

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Febbraio 1, 2023
-
Valerio La Torre
D Junior Team Sassari: Magrì 8, Bazzoni 11, Piu ne, Carta S. 6,...
Febbraio 1, 2023
-
Valerio La Torre
Ecco il cammino del torneo attraverso il racconto della Lazio tramite la...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA