Ritiro Auronzo, il sindaco “boccia” la Lazio. Il bando per la gestione dell’Hotel

Non c’è pace tra l’amministrazione di Auronzo di Cadore e la S.S. Lazio. I biancocelesti, visto il contrasto borocratico-giuridico che si è venuto a creare con il primo cittadino veneto, Dario Vecellio Galeno, rischia di dover interrompere la serie di 16 anni consecutivi di ritiro all’ombra delle Tre Cime di Lavaredo.

Con una notifica datata 16 aprile 2024, il Comune di Auronzo ha inteso rescindere, in modo unilaterale, il mandato conferito alla Media Sport Event per avere la Lazio in ritiro anche nel biennio 2024-2025. A motivare la decisione la mancata indicazione, da parte della Lazio, dell’albergo presso cui alloggiare durante la preparazione estiva.

“In nessuna maniera nel mandato è prevista l’indicazione dell’albergo presso il quale sosterà la Lazio. Io con una pec del 28 febbraio ha confermato la presenza della Lazio ad Auronzo, di fatto dando seguito a quanto previsto nel mandato”, precisa Gianni Lacché, presidente di Media Sport Event. Il nodo resta la situazione dell’Hotel Auronzo.

Hotel Auronzo: i due iter sul futuro dell’albergo

La struttura è soggetta al momento a due procedure amministrative. La prima riguarda l’acquisto definito dell’albergo, location che ha visto fallire la sua vecchia proprietà. In questo iter, il prossimo 4 giugno, come riporta oggi il Gazzettino Veneto, ci sarà ilo quarto tentativo per la vendita all’asta dell’immobile. “La base d’asta è stata ridotta a 1.394.000 euro, con offerta minima a 1,115.000 euro”, spiega la curatrice fallimentare, Sandra Constantini. L’avvocato però, in data 15 aprile, previa autorizzazione del Giudice Delegato presso il Tribunale di Belluno, Gersa Gerbi, ha pubblicato “l’avviso di procedura competitiva affitto d’azienda”.

Si tratta di un bando per la gestione dell’Hotel Auronzo dal 1 maggio al 31 ottobre 2024. La presentazione dell’offerte va fatta entro le 12 del 29 aprile. Il 30′ aprile avverrà la scelta sull’eventuale aggiudicatario il quale, come prescritto dal bando, dovra farsi preventivamente carico della spese per mettere a norma uil sistema anti-incendio, esborso di circa 70.000 euro. Quindi, in caso della scelta di un gestore della struttura, l’eventuale futuro acquirente dell’albergo, ne entrerebbe in pieno possesso a partire dal 1 novembre 2024.

Il Sindaco di Auronzo: “Troppi 300.000 euro alla Lazio per due settimane”

Sempre allo stesso quotidiano, Dario Vecellio Galeno spiega i motivi della rescissione con la Lazio. “ Già non erano più i tempi per dare 600.000 euro alla Lazio per due settimane di presenza (cifra per il biennio, ndr). In più non ci sono certezze sull’albergo perché quello di Misurina è stato ritenuto lontano (25 km circa da Auronzo, ndr) e in zona non ci sono altri 4 Stelle”, spiega il sindaco. “Albergo riaperto da maggio a ottobre? Ne potremmo riparlare, ma restano troppe le variabili in gioco. Se parte un ricorso contro l’aggiudicazione per la gestione cosa facciano?”, continua il primo cittadino.

Dario Vecellio Galeno ammette di aver già sentito Claudio Lotito. “Non abbiamo sottoscritto alcun contratto e il mandato (con la Media Sport Event, ndr), non prevede alcuna clausola risarcitoria. A Lotito ho spiegato che per procedere abbiamo bisogno di documenti, lui mi ha risposto che “verba volant, scripta manent”, dandomi ragione”. Insomma, la parola fine non è stata ancora scritta ma la sensazione che la distanza tra Formello e Auronzo di Cadore si sia decisamente allungata.

foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Giugno 25, 2024
-
Daniele Valeri
La stagione della Lazio è pronta a ricominciare, poco più di due...
Giugno 25, 2024
-
Daniele Valeri
Marco Baroni dopo i continui colloqui avuti con la società sul mercato,...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA