Partita vergognosa a Midtjylland: i giocatori risarciscano i 225 spettatori

Giovedì sera mi sono vergognato della performance dei nostri giocatori in terra danese. Si può perdere una partita quando l’avversario è più forte, ma si deve scendere in campo (la Lazio giovedì non è proprio scesa in campo!) e si deve lottare fino alla fine, come hanno sempre fatto Chinaglia e Di Canio per citarne due. Mi sono tornate in mente le sconfitte più amare come quella di Lens nel novembre 1977 (2-0 nei tempi regolamentari e 6-0 dopo i tempi supplementari), quella di Tenerife nell’ottobre del 1996 (5-3, con Zeman allenatore), quella di Valencia nell’aprile 2000 (5-2, con Ericsson allenatore), quella di Salisburgo nell’aprile 2018 (4-1, con Inzaghi allenatore), il derby di ritorno dello scorso anno (3-0, con Sarri allenatore) ed il derby del marzo 2002 (1-5, con Zaccheroni allenatore). Ma giovedì si è passato ogni limite; io fino a poco tempo fa non conoscevo neppure l’esistenza di una squadra danese, chiamata Midtjylland che gioca in una sconosciuta città di Herning nella penisola dello Jutland. E ci abbiamo preso una scoppola delle più dure dell’intera storia della Lazio; anche noi abbiamo avuto il nostro Bodo/Glimt!

La Società Lazio ha pensato di rimborsare il prezzo del biglietto ai 225 spettatori saliti fino a Herning. Capisco, e condivido, il significato simbolico di questo gesto. Ma, a parte la cocente delusione provata da quei 225 spettatori (e da ogni spettatore sul divano di casa come me), ciascuno di loro avrà speso sicuramente ben più dei 20-25 euro del biglietto. I costi della trasferta potrebbero essere stati di almeno 200 euro a persona. Moltiplicando questa cifra per 225 spettatori, viene 45.000 euro. Riterrei importante che questa cifra venisse rimborsata ai 225 spettatori dalla rosa della Lazio che, ipotizzando che sia costituita da 25 giocatori, costerebbe circa 1.800 euro a giocatore della rosa. Una inezia rispetto agli stipendi mensili con cinque zeri di ciascun giocatore. Questo sì che sarebbe un bel modo di chiedere scusa dei nostri “prodi”, altro che il messaggio di fine partita.

Paolo Lenzi

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 26, 2022
-
Valerio La Torre
Domenica 25 settembre 2022 Alla maratona di Berlino protagonista del fresco record...
Settembre 26, 2022
-
Gianluca La Penna
La Lazio tornerà ad allenarsi domani dopo i due giorni di riposo...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA