Lazio, Tchaouna si presenta: “Devo tanto a mio padre. Con Baroni parlerò…”

Oggi è stato il giorno di presentazioni in casa Lazio. Dopo Noslin ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel anche Loum Tchaouna ala sinistra francese proveniente dalla Salernitana. Di seguito le sue prime parole in biancoceleste:

PRESENTAZIONE

Ciao sono Loum Tchaouna e sono un nuovo giocatore della Lazio. Sono molto contento di essere alla Lazio, è una nuova tappa per me. Spero andrà tutto bene, non ho dubbi al riguardo. Il mio obiettivo è chiaro: passare ad una nuova tappa della mia carriera, giocare al massimo per il piacere mio e della mia squadra, è per questo che sono qui e sono contento della fiducia della Lazio. Spero che questa tappa abbia in serbo delle cose buone per me”.

L’IMPORTANZA DELLA FAMIGLIA

“Si è vero che mio padre ha avuto un ruolo nella mia crescita, è lui che mi ha insegnato il calcio assieme ai miei fratelli fin da quando eravamo bambini. Oggi siamo diventati grandi ed è fiero di noi. Spero che possa avere da noi nuove soddisfazioni”.

LA PASSIONE PER IL CALCIO 

“Da quando sono piccolo ho questa passione per il calcio. Ho fatto le prime selezioni a quindici/sedici anni, sono passato attraverso tutte le categorie una dopo l’altra. Adesso sono un veterano della squadra nazionale, malgrado tutto e spero di raggiungere la Nazionale maggiore più avanti”.

IL GOL ALLA LAZIO

“Ho fatto gol allo stadio Olimpico, da un lato ero fiero di aver segnato per la mia squadra, dall’altro oggi è un nuova storia e adesso spero di segnare con la Lazio contro tutte le squadre”.

TEMPO LIBERO

Mi piace giocare alla PlayStation e, come tutti i giovani calciatori, gioco a FIFA, a basket. Ho partecipato anche a partite di a padel con gli amici. Se sono forte a FIFA? Certo!”.

BARONI 

“Se tutto va ben avrò un incontro con mister Baroni nelle prossime ore, spero ci capiremo e saremo sulla stessa lunghezza d’onda. So che ci sono delle aspettative nei miei confronti perché sono in fase di sviluppo e spero che troveremo una buona intesa con il mister per progredire su alcuni punti da migliorare in campo e fuori”.

L’ IDOLO 

Dembélé come ho già detto è stato un esempio per me perché amo il dribbling, sono abile con entrambi i piedi, quindi è un giocatore a cui vorrei avvicinarmi poco a poco perché ha una buona tecnica. Ognuno però ha la propria storia e spero di scrivere la mia insieme a Guendouzi che è francese come me”.

IL CARATTERE

 “La frase “As Sabre” significa “La Pazienza”. Io sono sempre stato paziente ma qualcuno potrebbe pensare che uno come me voglia bruciare le tappe. Ma fino a oggi sono stato paziente, sono passato dalla Ligue 2 alla Salernitana, ora sono alla Lazio e spero di raggiungere altri obiettivi e perché no magari la nazionale francese, che è tra i miei obiettivi”.

NUMERO DI MAGLIA 

 “Il numero 20? Non era quello che volevo ma per ora lo terrò”.

Foto: instagram l.tchaouna

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 17, 2024
-
Gianluca La Penna
Ormai manca solo l’ufficialità, ma Gaetano Castrovilli a breve sarà il quinto...
Luglio 17, 2024
-
Gianluca La Penna
Scatto della Lazio per cercare di prolungare il matrimonio con Jacopo Sardo....

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA