Lazio, non solo l’addio di Felipe Anderson: sarà rivoluzione in attacco

Dopo l’annuncio dell’addio di Felipe Anderson, in casa Lazio è partita ufficialmente la rivoluzione. A giugno cambierà tanto, quasi tutto lì davanti. Oltre il brasiliano, anche Luis Alberto saluterà la capitale. L’asso spagnolo ne ha parlato dopo Lazio-Salernitana, annunciando che la sua avventura in biancoceleste è finita. Da una parte la voglia di andar via, e dall’altra l’intenzione della Lazio di monetizzare. Lotito è stato chiaro: non ci sarà nessuna rescissione (come richiesta dal calciatore) perchè il Mago rappresenta un capitale della società.

Resterà a meno di sorprese Castellanos, che quest’anno in avanti è stata l’ alternativa a Ciro Immobile, per il quale la società ha investito tanti soldi. A proposito di Ciro, anche il suo futuro appare incerto nonostante un contratto fino al 2026. Sirene Arabe ma non solo per l’attaccante partenopeo, che deciderà il suo destino a fine campionato. Capitolo Zaccagni: rinnovo o cessione. C’è il serio rischio di rivedere un Milinkovic-bis; infine Pedro, il quale dovrebbe andar via per terminate la sua carriera in Spagna.

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Giugno 25, 2024
-
Daniele Valeri
La stagione della Lazio è pronta a ricominciare, poco più di due...
Giugno 25, 2024
-
Daniele Valeri
Marco Baroni dopo i continui colloqui avuti con la società sul mercato,...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA