LAZIO – EMPOLI 0 – 0

E’ certamente un passo indietro quello della Lazio vista contro l’Empoli. Se è anche preoccupante lo vedremo solo dalla prestazione di Martedì prossimo in Champions contro l’Olimpiakos. In quel momento forse capiremo se, la Lazio peggiore degli ultimi tempi, è dovuta alla distrazione provocata dal pensiero della coppa o invece è dovuta ad una brutta involuzione di carattere e di gioco. Certo che una squadra che non riuscisse quasi mai a creare occasioni da rete nell’arco dei novanta minuti non ce la ricordavamo, almeno da quando Delio Rossi è al timone.
Eppure l’inizio non ci era sembrato così negativo. Dai primi minuti la Lazio sembrava poter prima o poi riuscire a sbloccare. Poi, il ritmo lento e compassato degli uomini di Cagni, le rigide marcature sui nostri uomini più fantasiosi e il grande pressing portato hanno subito spento ogni possibile ispirazione, e la partita è scivolata lenta e senza sussulti fino alla fine. Una Lazio quindi morbida, apatica, senza idee, quasi poco interessata al fatto di essere senza vittorie in casa da 4 mesi!
Certo, se tutto questo è l’effetto della Champions, allora non possiamo esimerci dal ricordare alla squadra che lasciare troppi punti per strada in campionato può essere pericoloso. Ci si può ritrovare in fondo alla classifica senza neanche rendersene conto, rischiando arrivare a fine stagione avendo fallito tutti gli obiettivi. E la rosa della Lazio non è certo tale da poter affrontare e competere fino alla fine su due fronti, questo è il pensiero che ci preoccupa di più!
Auguriamoci che i ragazzi di Rossi sappiano capire e reagire subito a cominciare proprio da Martedì ad Atene.

Francesco Moneti

TABELLINO

LAZIO (4-3-1-2): Muslera 6.5; Behrami 5.5, Stendardo 6, Cribari 6.5, Zauri 6; Mudingayi 6, Ledesma 5, Mutarelli 6.5; Del Nero 5.5 (1’st Meghni 5.5); Pandev 5 (25′ st Makinwa), Rocchi 5 (33′ st Tare). (Ballotta, Scaloni, De Silvestri, Manfredini). All. D. Rossi 5

EMPOLI (3-5-1-1): Balli; Raggi, Vanigli, Marzoratti; Buscè, Moro, Marchisio, Giacomazzi, Tosto; Vannucchi (33′ st Giovinco); Saudati (39′ st Volpato). (Bassi, Piccolo, Rincon, Abate, Antonini.) All. Cagni

ARBITRO: De Marco di Chiavari

NOTE: ammoniti Ledesma, Balli. Recupero 0′ pt, 3′ st. Spettatori 18 mila circa.

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Luglio 4, 2022
-
Gianluca La Penna
Ha il volto di Mario Gila Fuentes, noto come Gila, il primo...
Luglio 4, 2022
-
Gianluca La Penna
Ramón Rodríguez Verdejo, il ds del Siviglia meglio noto come Monchi, stoppa qualsiasi...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA