Lazio, come cambia l’attacco con il nuovo modulo

Igor Tudor ridisegna la Lazio a sua immagine e somiglianza. Il tecnico spalatino va dritto per la sua strada, ha le idee chiare, difesa a tre con un centrocampo aggressivo e un attacco imprevedibile. In queste prime sedute ha mostrato un dialogo costante coi calciatori, il ritorno ai ruoli di pertinenza (vedi Kamada o Luis Alberto), cambio modulo e tanto lavoro sul campo.

Con l’introduzione del 3-4-2-1 ci sarà il doppio trequartista. Per Tudor c’è l’imbarazzo della scelta, ci sono 6 giocatori in corsa per due maglie: Zaccagni, Isaksen, Luis Alberto, Kamada, Felipe Anderson e Pedro. Tudor vuole due giocatori aggressivi nella fase di non possesso, pronti a rubare palla e ripartire in contropiede. Dovranno essere bravi a fare da collante tra il centrocampo e l’attacco andando a concludere l’azione oppure a servire assist per Immobile o Castellanos.

Il gigante croato vuole cambiare i numeri di un attacco sterile che, fin qui è riuscito a segnare soltanto 36 reti in 29 partite. Sotto la sua guida, il Verona era una vera macchina da gol. Infatti in quella stagione gli scaligeri segnarono 62 gol in 35 partite di Serie A, facendo emergere giocatori come Simeone, Barak e Caprari.

Foto: sslazio

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Aprile 17, 2024
-
Daniele Valeri
La designazione arbitrale della 33ª giornata di Serie A TIM ha assegnato...
Aprile 17, 2024
-
Daniele Valeri
La S.S. Lazio comunica che dalle ore 12:00 di oggi, mercoledì 17...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA