Flaminio, il progetto di Lotito in Campidoglio: la data

Claudio Lotito non dorme sonni lunghi, questo è risaputo. Dalla carica da senatore a quella della presidenza della Lazio, l’imprenditore romano difficilmente va a letto presto. Tra i suoi pensieri biancocelesti, ai primi posti c’è quello della realizzazione di uno stadio di proprietà.

Dal 2005, quando in Campidoglio, con tanto di plastico, presentò al sindaco Veltroni l’idea dell’impianto da realizzarsi sui propri terreni della Via Tiberina ne è passato di tempo, quella rimase e e resta solo un’ipotesi senza alcuna possibilità. Ora Lotito, da settembre, ha visto protocollata la sua richiesto d’accesso agli atti, inerenti il Flaminio, passo successivo ora è la presentazione del progetto di fattibilità per riqualificare l’opera di Pier Luigi e Antonio Nervi.

Secondo Il Corriere dello Sport, il consigliere federale starebbe mettendo a punto gli ultimi dettagli del voluminoso incartamento che potrebbe varcare le porte di Palazzo Senatorio entro questo mese, al massimo metà dicembre. I nodi restano quelli della capienza, Lotito vorrebbe almeno 45.000 posti, oltre alla copertura, tema su cui si profila scontro importante sia con la famiglia Nervi, detentrice di un vincolo fino al 2049, sia con la Soprintendenza Statale.

Come noto, infine, lo stadio Flaminio è stato inserito nel dossier per la candidatura dell’Italia a ospitare gli Europei di calcio del 2032.

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Dicembre 4, 2022
-
Valerio La Torre
Prima giornata di gare a Zevio (1^ nazionale u14 sciabola): Valerio Imbastari...
Dicembre 4, 2022
-
Valerio La Torre
La Lazio ritorno subito alla vittoria Prova di carattere a Verona Rimontata...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA