Anderson e il cuore regalano il derby a Sarri: Lazio terza

Con una prestazione tutta cuore e cervello la Lazio fa suo il derby dopo una settimana che aveva portato gli schiaffi di Salernitana e Feyenoord. Sarri sceglie di dare campo alla Roma, alternando il pressing ad un baricentro decisamente più basso.

Ed è cosi che al 29′ Pedro ruba palla ad un incerto Ibanez, serve la sfera a Felipe Anderson che di sinistra brucia Rui Patricio. La Roma prova a reagire, Provedel di fatto non fa parate ma al 33′ un sinistro di Zaniolo, deviato da Marusic, sbatte sulla traversa a portiere battuto.

IL 4-3-3 di Sarri offre alla Roma tanti palloni sulla trequarti esterna, piovono cross ma la coppia Casale-Romagnoli appare di ferro e non concede nulla ai giallorossi, soprattutto ad Abraham, decisamente non al top.

Mourinho, già poco avvezzo a giocare palla a sé, al 53′ perde anche Pellegrini per un altro problema al flessore destro, entra il giovane Volpato che non lascerà tracce significative. Una gara a livello estetico poco apprezzabile – senza Dybala,  Wijnaldum, Immobile e Milinkovic c’era da aspettarselo – però Cataldi&Co sono apparsi più quadrati.

Nella ripresa dominio territoriale giallorosso ma la palla gol vera capita ancora agli ospiti al 72′. Cancellieri dopo 30 metri palla al piede serve Felipe Anderson il cui sinistro a giro trova una grande respinta di Rui Patricio. Finisce dopo otto minuti di recupero dati dall’arbitro Orsato – perfetto anche stasera – Lazio che sale a 27 come l’Atalanta, terza per differenza reti e a più due sulla Roma e sulla Juventus che a Torino batte l’Inter 2-0. Ultima notazione: Cataldi al primo derby da capitano sbaglia una palla al 2′, poi di fatto è il dominatore della mediana.

IL TABELLINO

ROMA-LAZIO 0-1

Marcatore: 29′ Felipe Anderson

ROMA (3-4-2-1) – Rui Patricio; Mancini (46′ Celik), Smalling, Ibanez; Karsdorp (63′ El Shaarawy) , Cristante, Camara (73′ Matic), Zalewski (73′ Belotti); Zaniolo, Pellegrini (53′ Volpato); Abraham.

A disp.: Boer, Svilar, Shomurodov, Vina, Kumbulla, Bove, Tripi, Tahirovic, Cherubini, Faticanti.

All.: José Mourinho.

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari (68′ Hysaj), Casale, Romagnoli, Marusic; Vecino, Cataldi, Luis Alberto (71′ Basic); Pedro (68′ Cancellieri), Felipe Anderson, Zaccagni  (84′ Romero).

A disp.: Maximiano, Adamonis, Patric, Gila, Radu, Kamenovic, Marcos Antonio, Immobile.

All.: Maurizio Sarri.

Arbitro: Daniele Orsato (sez. Schio)

Assistenti: Meli – Peretti

IV uomo: Colombo

V.A.R.: Mazzoleni

A.V.A.R.: Paganessi

NOTE. 8′ Mancini (R), 25′ Lazzari (L), 50′ Vecino (L), 87′ Rui Patrucio (R), 87′ Radu (L).

Recupero: 2′ pt., 8′ st.

Serie A TIM | 13ª giornata

Domenica 6 novembre 2022, ore 18:00

Stadio Olimpico, Roma

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Dicembre 4, 2022
-
Valerio La Torre
Prima giornata di gare a Zevio (1^ nazionale u14 sciabola): Valerio Imbastari...
Dicembre 4, 2022
-
Valerio La Torre
La Lazio ritorno subito alla vittoria Prova di carattere a Verona Rimontata...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA