Acerbi: “Avverto una solitudine che ferisce…Ora concludiamo la stagione con dignità e rispetto reciproco”

“Il futuro, per quanto mi riguarda, è la prossima partita con la maglia della Lazio, quella che ho sempre onorato e indossato con orgoglio. Mi piacerebbe che tutti insieme potessimo voltare pagina, almeno per concludere la stagione nel migliore dei modi, con dignità e rispetto reciproco”. Termina con queste parole la lunga lettera scritta da Francesco Acerbi e pubblicata dal Corriere dello Sport, quasi una confessione su uno stato d’animo agitato che il difensore ormai vive da mesi. “Avverto una sensazione di solitudine che umanamente mi ferisce. Non intendo puntare il dito contro nessuno: è una mia sensazione personale che certamente non può lasciarmi indifferente, in campo e fuori – spiega l’ex Sassuolo – Ma in un momento di difficoltà, la mia famiglia mi dà equilibrio e serenità per affrontare tutto a testa alta”. Acerbi ricorda che i giocatori non sono robot ma essere umani con tutte le emozioni che li contraddistinguono, “Spesso sbagliamo anche noi, ma siamo esseri umani, è giusto ricordarlo sempre”. L’ultima goccia è stato il sorriso doloroso arrivato dopo il gol di Tonali, evento letto in molti modi, la maggior parte dei quali maliziosi (qualche fenomeno ha ipotizzato un favore alla sua ex squadra, il Milan appunto: roba da stracciare il tesserino…). “Ciò che non posso accettare sono le illazioni sulla mia integrità personale e professionale, sulla mia serietà e sul mio impegno a difesa dei colori della Lazio – ribadisce il mancino – Con o senza la fascia da capitano al braccio…E solo il fatto di dover difendere la mia integrità mi ferisce profondamente”. Quella di Acerbi è una missiva piena di consapevolezza, non manca l’ennesima ammissione di colpa, senza dimenticare che il giocatore ha ricevuto insulti con vomitevoli auspici di morte da sedicenti tifosi senza nome e volto. Acerbi giocherà le ultime gare con l’aquila sul petto, nella speranza di sbarcare in Europa, poi ognuno per la propria strada, con una storia che avrebbe meritato una fine differente.

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 28, 2022
-
Gianluca La Penna
L’8ª giornata di Serie A TIM Lazio-Spezia, in programma domenica 2 ottobre...
Settembre 27, 2022
-
Valerio La Torre
ATLETICA LEGGERA Maratona di Berlino: Daniele Ferrante 2h51’48” Maria Grazzia Bianchi 2h54’54” Emanuele...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA