Guendouzi e Cataldi stendono un bel Torino: fiammella Champions viva

Con un inizio di ripresa fulminante, con due gol in cinque minuti di Guendouzi (51′) e Cataldi (56′), la Lazio espugna l’Olimpico di Torino. Vittoria molto sofferta per i biancocelesti che nella prima frazione soffrono l’aggressività dei padroni di casa.

La squadra di Ivan Juric già al 4′ va vicina al vantaggio, l’interno al volo di Sanabria bacia il palo alla sinistra di Provedel, La prima frazione è di marca granata. Ancora Sanabria si vede respingere da una paratona di Provedel un sinistro velenoso, quindi è Zapata a sfiorare la rete in due occasioni dopo una chance avuta da Vlasic. Per gli ospiti, solo una ripartenza al 18′, con Immobile che sbaglia la misura dell’ultimo passaggio per un Isaksen che avrebbe avuto la strada spalancata verso la porta.

Come detto, la seconda frazione inizia con un’altra bella ripartenza dei sabaudi, ma alla prima occasione la Lazio passa. Trama per via centrali, Luis Alberto taglia il campo da sinistra, Immobile fa sfilare la sfera verso Guendouzi. Il francese controlla e con un diagonale incrociato di destro brucia Milinkovic Savic.

Il bis arriva cinque minuti dopo con il calciatore che insieme con l’ex Marsiglia è il migliore in campo. Palla che dalla destra arriva al limite dell’area, Luis Alberto di tacco serve Cataldi che con un destro a giro bacia il palo alla sinistra di Milinkovic Savic. Il 2-0 congela la gara, tranne una occasione per Ricci sul finale, la Lazio tiene botta.

A rovinare un po’ la festa ai capitolini è l’espulsione di Gila per due gialli, entrambi per falli su Zapata, rispettivamente al 65′ e al 78′. Da segnalare la conduzione arbitrale pressoché perfetta di Federico La Penna, altro pianeta rispetto a certe direzione osservate recentemente.

Juric paga la sterilità offensiva, il Torino avrebbe meritato do sbloccare il risultato soprattutto nel primo tempo. Sarri, nonostante le assenze di Zaccagni, Patric, Vecino e Rovella, coglie una vittoria che tiene accesa la fiammella Champions. Atalanta e Bologna sono a cinque punti, con gli orobici che devono recuperare il match in casa dell’Inter. Lunedì Lazio ancora in trasferta. A Firenze dovrebbe esserci il ritorno di Zaccagni e Vecino, difficle che partano dall’inizio.

TORINO-LAZIO 0-2

Marcatori: 51` Guendouzi, 56` Cataldi

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji (74` Tameze), Lovato, Masina (85` Pellegri); Bellanova, Linetty (74` Gineitis), Ilic (55` Ricci), Lazaro; Vlasic; Sanabria, Zapata.

A disp.: Gemello, Mihai, Rodriguez, Sazonov, Kabic, Okereke, Savva.

All.: Ivan Juric

LAZIO (4-3-3): Provedel; Marusic, Gila, Romagnoli, Hysaj (46` Lazzari); Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto (80` Casale); Isaksen (74` Pedro), Immobile (55` Castellanos), Felipe Anderson.

A disp.: Sepe, Pellegrini, Kamada, Andrè Anderson, Ruggeri, Coulibaly, Sana Fernandes.

All.: Maurizio Sarri

Arbitro: Federico La Penna (sez. Roma 1)

Assistenti: Scatragli – Bahri

IV ufficiale: Prontera

V.A.R.: Aureliano

A.V.A.R.: Sozza

NOTE. Ammoniti: 15` Ilic (T), 27` Linetty (T), 65` Gila (L), 72` Lovato (T)

Espulsi: 78` Gila (L) per doppia ammonizione

Recupero: 5` st.

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Aprile 17, 2024
-
Daniele Valeri
La designazione arbitrale della 33ª giornata di Serie A TIM ha assegnato...
Aprile 17, 2024
-
Daniele Valeri
La S.S. Lazio comunica che dalle ore 12:00 di oggi, mercoledì 17...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA