Lazio News, Casale: “Con Dionisi ho già giocato a quattro. Sarri ha fatto crescere tanti difensori in passato”

Cercato dalla Lazio già a gennaio, dopo un lungo inseguimento Nicolò Casale è arrivato a Roma, voluto fortemente da Maurizio Sarri. Il difensore è stato presentato oggi a Formello, queste le parole del ds Igli Tare sul centrale ex Hellas Verona. “ Si tratta di un giocatore che è stato richiesto tutta la scorsa stagione da Maurizio Sarri e dai tifosi, il nostro tecnico aveva una grande considerazione e la società ha sccolto la richiesta con entusiasmo, lo stesso dimostrato da lui già al suo arrivo, a conferma delle nostre aspettative su di lui – ha affermato l’uomo mercato di Lotito – Casale ha fatto molto bene a Verona, speriamo si ripeta con obiettivi maggiori, per il suo futuro e per quello della Lazio”. Casale è stato ammonito proprio nell’ultima giornata dello scorso campionato, cartellino che gli farà saltare la prima giornata, ovvero Lazio-Bologna del 14 agosto. “Già sapevo dell’interesse però sono andato in campo da giocatore del Verona. Poi sono arrivato e sono molto felice perché nonostante le voci volevo fortemente la Lazio – ha detto il difensore – Per me si tratta di un grande step nella mia carriera, ora esser qui è un bel salto, devo dimostrare ancora tanto”. Nel Verona difendeva a cinque, con Sarri linea a quattro con riferimento più la palla che l’uomo. “A Verona ho giocato nei tre posti centrali, soprattutto a sinistra, anche se a destra è molto più semplice; da quinto invece mi sono adattato ma non è il mio ruolo – ha precisato – Sarri e Tudor hanno idee totalmente diverse, ma in passato ho avuto la fortuna di giocare a quattro con Dionisi, questo forse potrebbe farmi adattare più velocemente. L’anno scorso marcavo stretto a tutto campo, ora è l’opposto, però siamo qua in ritiro, devo lavorare migliorare e farmi trovare pronto già dalla seconda giornata. Obiettivo Nazionale? Quello è il sogno di tutti. I miei obiettivi? Devo migliorare su tutto, penso che quanto fatto in passato non basti mai perché basta poco per essere dimenticati e messi da parte. Stare con giocatori più esperti aiuta perché ho sempre qualcosa da rubare”.

Come detto, Sarri ha spinto molto per averlo. “Il mister mi ha voluto fortemente. Penso a quanto grandi difensori in passato con lui sono cresciuti e questo mi ha spinto ad essere qua”. Ultima battuta sui tifosi. “Bellissimo vedere tanta gente ad Auronzo, tanti tifosi in Veneto, un’emozione indescrivibile. Per noi è molto importante la loro carica”.

Foto: sslazio.it

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Leggi anche

Settembre 25, 2022
-
Gianluca La Penna
Ciro Immobile non prenderà parte alla trasferta a Budapest per la gara...
Settembre 25, 2022
-
Gianluca Dodero
Tutto pronto per l’intitolazione dell’area verde di Piazza della Libertà a Luigi...

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

Lazio Live
La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA