Immobile e Pedro affondano la Lokomotiv: per arrivare primi nel girone bisognerà battere il Galatasaray

Una Lazio attenta e di rigore espugna Mosca con un 3-0 mai in discussione, passaggio del girone assicurato, troppa la differenza tra le due compagini anche le reti arrivano tutte nella ripresa. Dopo un primo tempo in controllo terminato 0-0, ospiti più pericolosi, soprattutto su angolo: al 12′ Acerbi di testa; al 24′ su spizzata di Basic bravo Rybes a salvare sulla linea. I padroni di casa tentano il forcing nel primi 10 minuti, nessun tiro in porta: moscoviti molto fallosi con sette punizione fischiate nei primi 20 minuti. Lazio attenta a non sbilanciarsi, Immobile, molto concentrato, appare giocare con il freno a mano per il problema al polpaccio. Lazio col 4-3-3, Immobile accompagnato da Anderson e Zaccagni, in mediana Leiva guida Luis Alberto, spostato a destra per l’inserimento di Basic; in difesa Patric a destra. Lokomotiv con un 4-2-4, squadra volenterosi ma senza uno spartito definito, lacuna che ha aiutato sensibilmente i biancocelesti. La ripresa inizia con Pedro per un abulico Anderson e proprio lo spagnolo al 53′ serve Zaccagni sulla destra, stop e dribbling su Silyanov che lo stende: l’arbitro portoghese Dias, dopo visione al Var concede il netto rigore. Immobile trasforma per l’1-0- Sarri leva i due centrocampisti ammoniti, Leiva e Luis Alberto, inserendo Cataldi e Milinkovic. Al 62′ Jedvai perde palla in uscita,Barinov in scivolata prende sì la palla ma poi sdraia Immobile sotto gli occhi del fischietto lusitano che assegna il secondo penalty: Immobile trasforma ancora calciando alla destra di Khudiakov. Di fatto non c’è più gara, la Lazio ha il torto di non chiuderla, prima con pedro al 67′ che da solo sbaglia lo scavetto mancino; stessa azione al 70′, stavolta Acerbi tira addosso al portiere. Al minuto 87′ la perla di Pedro che con una finta libera il mancino, incrocia e trova il 3-0. Prima del fischio la traversa di Milinkovic al primo dei quattro minuti di recupero. In classifica Lazio seconda a quota 8, meno tre dal Galatasaray che il 9 dicembre verrà all’Olimpico per difendere l’1-0 maturato a Istanbul il 16 settembre. La Lazio vincendo con due reti di scarto arriverà prima, la differenza reti è identica, +4 per entrambe. Chi arriverà secondo per accedere all’Europa League dovrà vincere lo spareggio con una delle terze che scendono dalla Champions.

IL TABELLINO

LOKOMOTIV MOSCA – LAZIO 0-3

LOKOMOTIV MOSCA (4-4-2): Khudiakov; Nenakhov (28′ Silyanov), Jedvaj, Murilo, Rybus; Maradishvili (77′ Borisenko), Barinov, Beka Beka; Rybchinskii (59′ Smolov), Lisakovich, Kamano (77′ Zinovich)
A disposizione: Savin, Pablo, Smolov, Silyanov, Borisenko, Petrov, Cherny, Babkin, Khlynov, Zinovich
All: Markus Gisdol

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Luis Alberto (59′ Milinkovic-Savic), Leiva (59′ Cataldi), Basic; F.Anderson (46′ Pedro), Immobile (65′ Muriqi), Zaccagni (81′ Lazzari)
A disposizione: Reina, Moretti, Lazzari, Radu, Cataldi, Akpa Akpro, Escalante, Milinkovic, Romero, Pedro, Moro, Muriqi
All: Maurizio Sarri

Marcatori: / 55′ Immobile, 63′ Immobile, 86′ Pedro

Arbitro: Artur Dias (POR)
Ammoniti: 1′ Kamano, 12′ Nenakhov, 20′ Zaccagni, 35′ Luis Alberto / 54′ Silyanov, 57′ Lucas Leiva, 62′ Barinov, 76′ Milinkovic Savic, 86′ Rybus
Espulsi: /

Note, Recupero: 1′ / 4′

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Leggi anche

Dicembre 2, 2021
-
Gianluca La Penna
Primo tempo da incubo per la Lazio con l’Udinese. All’Olimpico il mattatore...
Dicembre 2, 2021
-
Gianluca La Penna
LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Patric, Acerbi, Hysaj; Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile,...
Lazio Live

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle ultime news

La storia siamo noi
L’Almanacco
Lazio Wiki
Richiedi la tua
tessera GRATUITA