Sport e news dal Mondo

La Lega di A non decide: Cicala commissario ad acta. Miccichè: "Non mi ricandido"

La Lega di A non decide: Cicala commissario ad acta. Miccichè:

Si ricomincia con un altro balletto e con un altro commissario ad acta, non proprio il massimo dopo la diarchia che due anni fa guidò Figc (Fabbricini) che nominò il suo superiore, Malagò alla guida di via Rosellini. Da oggi la Lega Calcio è nuovamente commissariata, stavolta tocca a Mario Cicala, designato dall'ultimo consiglio federale. Come racconta la Repubblica, l'erede di Miccichè dovrà trovare un nuovo presidente a partire da marzo 2020; volendo, potrebbe modificare anche uno statuto fatto male, come ribadito più volte anche dal presidente Federale, Gabriele Gravina. Tornando ai fatti, le due votazioni odierne non hanno raggiunto il quorum di 14 voti (su 20). Nel corso della prima votazione l'ex presidente Miccichè, dimessosi lo scorso 19 novembre, ha ricevuto un voto a favore, diventati poi cinque nella seconda votazione. Nella prima, oltre a undici schede nulle e quattro bianche, ha ricevuto due voti Paolo Dal Pino (manager nel settore telco), mentre un voto a testa è andato a Joe Barone (dg della Fiorentina), a Roberto Maroni (ex presidente della Regione Lombardia) e allo stesso Micciché. Nella seconda tornata, invece, sono state tredici le schede nulle e due le schede bianche, con cinque voti per Miccichè. Da notare come i soggetti riferibili a Claudio Lotuito avrebbero sbarrato le schede per farsi riconoscere. Passando alle regole, dalla terza votazione il quorum scenderà a 11 ma i presidenti non trovano la quadra, appuntamento al 19 dicembre. "Non mi sono sentito tradito da nessuno, quindi va benissimo tutto così": questo invece il  commento di Gaetano Miccichè, espresso a margine di un convegno a Milano. "Ho lavorato quasi venti mesi, in un mondo interessantissimo, di grande passione, che riguarda tutti gli italiani. Credo - dice - di aver fatto il mio dovere, di aver messo entusiasmo, la mia passione, la mia voglia di creare regole e di perseguire l'interesse generale cioè l'interesse multiplo di tutti, anziché quello di uno o due squadre. Nessuno mi ha chiamato – ha aggiunto - al di là di questo non è attuale un'altra mia candidatura".



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara