Sport e news dal Mondo

Giorgietti: "Tolleranza zero vero i violenti. Per le trasferte imitare modello olandese"

Giorgietti:

"Tolleranza zero per quanto riguarda i violenti", ma "le misure non possono essere semplicemente quelle di tipo repressivo. Il fenomeno deve essere gestito con intelligenza", quindi "attenzione all'uso mediatico nel raccontare questi fenomeni di violenza, perché per i violenti il fatto di essere additati come violenti è un titolo di merito". Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, sollecitato dai giornalisti durante la presentazione delle iniziative per il Giorno della Memoria, interviene sui fenomeni di violenza e razzismo che si verificano nel mondo dello sport. Come riporta adnkronos, queste le parole sull'ipotesi si sospendere le partite per i cori razzisti: "Sono rispettoso dell'autonomia dello sport", ma "lo 'scarico di responsabilità' tra il funzionario di Pubblica sicurezza che deve stabilire l'interruzione della partita e l'arbitro che deve decidere l'interruzione della partita, deve evitare di creare una situazione di confusione e di imbarazzo quotidiano. È giusto che le regole sportive facciano il loro corso: ci sono protocolli Uefa e Fifa in materia, che la Figc si impegna giustamente a tradurre all'interno del nostro ordinamento calcistico". L'esponente leghista ha poi fatto riferimento a quanto accade in altri paesi per contrastare i erati legati ad un evento sportivo. "Le cose intelligenti che fanno all'estero saranno tradotte in Italia con estremo rigore. Sono favorevole al modello inglese. Però ci vuole la polizia inglese, i giudici inglesi, ci vogliono situazioni che non sono assolutamente trasferibili", ha spiegato Giorgetti, facendo poi un accenno a quanto accade in Olanda: "Chi vuole andare in trasferta deve prendere un biglietto che prevede partita+viaggio. In modo che la polizia possa sapere quali siano gli spostamenti".



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara