Financial Fair Play

CoVid19 e bilanci in rosso: Crowdfunding in soccorso delle società sportive?

CoVid19 e bilanci in rosso: Crowdfunding in soccorso delle società sportive?

Cos’è il Crowdfunding e come può aiutare le società sportive ad affrontare la crisi di entrate e le difficoltà di chiudere i propri bilanci in un particolare scenario come quello attuale, dominato dalla pandemia? Cominciamo dalla definizione: crowd vuol dire folla, funding vuol dire finanziamento, quindi finanziamento collettivo. Si tratta quindi di una forma di finanziamento da parte di piccoli investitori che mettono insieme i loro risparmi per sostenere un’attività. Sicuramente può essere una forma utilizzabile dalle società sportive, a parte quelle di primo piano che possono ricorrere ad aumenti di capitale in Borsa (Lazio, Roma e Juventus) oppure possono utilizzare anche forme di prestito bancario, più o meno sofisticate; si ricordano le operazioni della Roma finanziata da Goldman Sachs per 230 milioni di euro, dell’Inter e della Juventus. Il Crowdfunding è diffuso in larga misura in Gran Bretagna, utilizzato anche da società di calcio famose ed importanti di Premier League come il Crystal Palace o di Championship (la Serie B inglese) come il Fulham. Seguono in questa classifica per Paese la Germania, la Francia e l’Italia. Da noi fanno ricorso al Crowdfunding società di calcio di Serie A e B, come Parma, Pescara, Frosinone, Carpi e Pordenone. Il Crowdfunding, per le società costituite sotto forma di società per azioni o di società a responsabilità limitata, può permettere di raccogliere capitale sociale o di raccogliere prestiti sotto forma dei cosiddetti mini bond. La quota minima da sottoscrivere per il tifoso-investitore è molto piccola, a volte con un minimo di 100 euro, più spesso, con 250 o 500 euro. Normalmente l’organizzazione dell’operazione è affidata a professionisti che assistono la società che fa ricorso al Crowdfunding. La più grande organizzazione operante nel campo è Backtowork; specializzata nel mondo sportivo è la Tifosy, fondata qualche tempo fa da Gianluca Vialli che ha anche tentato di acquistare la Sampdoria e che ha finanziato il Pescara Calcio attraverso l’emissione di mini bond quinquennali. Nel caso di raccolta di danaro attraverso l’Equity Crowdfunding, cioè sottoscrivendo una parte del capitale sociale, occorre predisporre una documentazione da sottoporre a Borsa Italiana, che includerà la delibera di assemblea dei soci per l’aumento di capitale, lo statuto aggiornato, il business plan della società, documentazione esplicativa dell’operazione e delle sue finalità con l’indicazione dei rischi dell’operazione, il curriculum vitae dei promotori, ecc. Alla chiusura dell’offerta occorre che una parte dell’operazione (tra il 3 ed il 5% dell’offerta) sia sottoscritta da investitori istituzionali, cosa questa a cui normalmente pensa lo specialista che assiste la società sportiva. Anche nel caso di raccolta di denaro per la sottoscrizione di mini bond è necessario strutturare l’operazione con l’aiuto di una società specializzata. In entrambi i casi è preferibile che i bilanci della società sportiva siano certificati.
Si parla anche di Reward Crowdfunding e di Donation Crowdfunding; il primo può essere tradotto come Finanziamento collettivo per ricompensa, il secondo come Finanziamento collettivo per donazione. Il Reward Crowdfunding prevede una ricompensa per l’investitore commisurata all’investimento fatto, eventualmente condizionata al raggiungimento dell’obiettivo; il Crowdfunding per donazione non prevede alcuna remunerazione dell’investitore ed è tipica di quelle situazioni in cui l’investitore compie l’operazione solo per puro amore per la società o per l’obiettivo perseguito. E’ una situazione tipica in cui si può riconoscere il tifoso innamorato nella veste di investitore.
Che sia il momento in cui fare ricorso ai piccoli azionisti anche da parte delle grandi società di calcio e delle società sportive più strutturate?
Paolo Lenzi



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara