Cronache e tabellini

Serie A, 20^ giornata (20/01/2019): Napoli-Lazio 2-1

Una gara che la Lazio poteva anche pareggiare come perdere con un passivo nettamente più pesante. Al San Paolo finisce 2-1 grazie al uno-due targato Callejon-Milik al 34' e al 37' e al solito sigillo di Immobile che riapre la contesa al 65' con il soliti interno destro. Recita a lunghi tratti dominata dai padroni di casa che nella prima frazione, superato i 10  minuti iniziali di assestamento, oltre alle due marcature – destro in corsa dello spagnolo su assist di Mertens, azione nata da palla persa da Leiva; punizione a giro di Milik imparabile – al 12' trova il primo palo con un sinistro al volo di Milik, polacco che al 21' cerca il colpo da sotto ma Strakosha in controtempo devia sul palo sinistro. Gli ospiti faticano ad accorciare sulla mediana azzurra, Diawara detta le uscite per il pressing mentre Fabian Ruiz, schierato interno destro nella linea a quattro, è bravissimo a pulire l'azione saltando il pressing laziale; per Lulic&Co solo il colpo di testa di Milinkovic parato da un attento Meret. La ripresa inizia con Correa al posto di Lukaku, nessun cambio di modulo ma Parolo diventa il quinto di destra con Lulic dall'altra parte, Milinkovic e Leiva in mezzo con Luis Alberto e Correa dietro Immobile, l'argentino in fase di possesso si muove vicino alla linea laterale mancina. Già al 51' Lulic serve Correa ma il suo colpo di testa rivela la sua mancata natura da centravanti. Sei minuti dopo Milik, su una ripartenza sul fronte offensivo mancino, scaglia un sinistro che fa tremare il montante: terzo legno. Al 63' ci sarebbe il quarto palo, stavolta lo coglie Callejon di testa ma in caso di gol la VAR avrebbe annullato per evidente fuorigioco. Al 65' Immobile riapre il match ma lo spiraglio viene chiuso cinque minuti dopo a causa di una sciocchezza di Milinkovic. Il serbo al limite della propria area cerca un sombrero, sulla sfera arriva Mertens atterrato da Acerbi – le immagini non chiariscono l'entità del contatto – secondo giallo e Lazio in dieci. A pesare sull'ex Sassuolo è il primo cartellino, arrivato nel primo tempo in occasione della punizione che porterà sul 2-0: il mancino commette fallo su Mertens che non è ancora in possesso, la punizione sembra esserci, non il giallo che arriva: Acerbi salterà Lazio-Juve, sarebbe stata la 150^ di seguito per il numero 33. Inzaghi inserisce Patric per Milinkovic, Lazio col 4-4-1 con Patric e Lulic terzini, Bastos e Radu centrali mentre in Mediana Luis Alberto e Correa finiscono sulle fasce.   
Gianluca La Penna
 
Napoli-Lazio 2-1
Marcatore: 34' Callejon (N), 37' Milik (N), 65' Immobile (L)
 
NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Maksimovic, Mario Rui; Callejon (87' Hysaj), Fabian Ruiz, Diawara (72' Verdi), Zielinski; Milik, Mertens (82' Ounas).
A disp.: Ospina, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Rog.
All. Carlo Ancelotti
 
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe (28' Bastos), Acerbi, Radu; Lulic, Parolo, Leiva, Milinkovic (72' Patric), Lukaku (46' Correa); Luis Alberto, Immobile.
A disp.: Proto, Guerrieri, Wallace, Durmisi, Badelj, Cataldi, Berisha, Neto, Caicedo.
All. Simone Inzaghi
 
Arbitro: Gianluca Rocchi (sez. di Firenze)
Ass.: Tegoni - Alassio
IV uomo: Massa
VAR: Manganiello
AVAR: Peretti
NOTE. Ammoniti: 20' Milinkovic (L), 36' Acerbi (L), 87' Luis Alberto (L), 88' Zielinski (N), 91' Lulic (L)
 
Espulso: 70' Acerbi (L) per doppia ammonizione 
Recuperi: 2' pt; 4' st.
Serie A TIM, 20ª giornata
Domenica 20 gennaio 2019, ore 20:30
Stadio San Paolo di Napoli



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara