Cronache e tabellini

Europa League - 5^ Giornata Gruppo H (29/11/2018) Apollon-Limassol-Lazio 2-0

Cambiando i fattori la somma ottenuta non è la stessa. Questo il sunto di quanto andato in scena ieri sera al GSP Stadium di Nicosia dove l'Apollon Limassol ha superato 2-0 la Lazio, primo successo di una squadra cipriota ai danni di un'italiana. Detto che sperare di arrivare primi nel Gruppo H di Europa League per la Lazio era quasi una mission impossibile – l'Eintracht ha rifilato 4 reti alle rovine del fu Marsiglia – lo spettacolo offerto dalle secondo linee biancocelesti è stato ai limiti dell'imbarazzante. In uno stadio dove si sentivano solo i supporter capitolini, Calaldi non hanno mai preso il ritmo gara, limitandosi a qualche giocata lineare ma di fatto senza mai scaldare i guanti di Bruno Vale. La mediana inedita composta dal regista Cataldi con Murgia e Berisha interni non ha funzionato,  più che un esperimento un azzardo da parte di Inzaghi che i titolari ha preferito curarli per la trasferta di domenica col Chievo. Nel 3-5-2 con Correa e Caicedo punte – ieri coppia sterile e mai assistita – particolarmente fuori dalla gara gli esterni Caceres e Durmisi: il primo per scarse motivazioni; il secondo per limiti che fanno dubitare della sua adattabilità al modulo di Inzaghi. La partita è tutta nelle due marcature – rovesciata di Faupala al 31; contropiede chiuso da Markovic all'82' – azioni nelle quali Ramos è apparso poco attento pur non essendo l'unico responsabile. Per il resto, evidenziate un paio d'entrate pesanti dei padroni dio casa, da salvare le prove di Berisha, Cataldi e Acerbi. Insomma, una Lazio che esce con meno strumenti rispetto a quelli che credeva di possedere. A gennaio saluteranno Murgia, Caceres,  Rossi e forse Basta: se si vuol crescere un paio di innesti di qualità consentirebbero a Inzaghi sonni più tranquilli nella corsa Champions.  
Gianluca La Penna
 
IL TABELLINO
 
Apollon Limassol-Lazio 2-0
Marcatore: 31' Faupala (A), 82' Markovic (A)
 
APOLLON LIMASSOL (4-2-3-1): Bruno Vale; Joao Pedro, Roberge, Ouedraogo, Soumah; Spoljaric, Sachetti;  Sardinero (78' Zelaya), Markovic, Schembri (66' Papoulis), Faupala (65' Maglica).
A disp.: Kissas, Stylianou, Vasiliou, Pereyra, Psychas.
All.: Sofrōnīs Augoustī.
 
LAZIO (3-5-2): Proto; Bastos (60' Lulic), Luiz Felipe, Acerbi; Caceres, Murgia (60' Rossi), Cataldi, Berisha, Durmisi; Correa, Caicedo (85' Armini).
A disp.: Alia, Guerrieri, Rezzi, Wallace.
All.: Simone Inzaghi.
 
 
Arbitro: Roi Reinshreiber (ISR)
Assisenti: Krasikowz – Biton (ISR)
IV Uomo: Mozes (ISR)
ADD1: Frid (ISR)
ADD2: Natan (ISR)
 
NOTE. Ammoniti: 19' Murgia (L), 49' Roberge (A), 75' Maglica (A), 86' Markovic (A)
Recupero: 1' pt.
 
 
UEFA Europa League, 5ª giornata Gruppo H
Giovedì 29 novembre 2018, ore 21:00
GSP Stadium di Nicosia
 
 



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara