Cronache e tabellini

SERIE A 10^ Giornata (29/10/2018) - Lazio-Inter 0-3

E' un brusco risveglio quello della Lazio che nel posticipo della decima giornata viene ridimesionata da un'Inter sempre in controllo e in grado di colpire la retroguardia biancoceleste. All'Olimpico finisce 3-0, doppietta di Icardi (28' e 70'), inframezzata dal raddoppio di Brozovic al 41'. La contesa parte aperta ma sono gli ospiti a produrre palle gol: già al 2' Icardi non arriva su un cross di Perisic. Inzaghi sceglie Badelj per Leiva ma il croato inizia fuorigiri ed esce al 34' per il riacutizzarsi del problema alla coscia: entra Cataldi con Parolo a restare interno con Milinkovic. Proprio il serbo è forse la delusione maggiore di una serata nella quale la recita thriller del 20 maggio appare lontana anni luce: il gioiello di Lotito non incide lasciando i suoi privi di quei guizzi che hanno portato il club a chiedere per lui cifre da arrossire. Senza Leiva, de Vrij e Luis Alberto (assente anche a Maggio, all'epoca sostituito dall'atro ex Anderson) e tutta un'altra storia canterebbe Pino Daniele, così come l'Inter è apparsa consapevole e attenta come in poche altre occasioni avevamo osservato. Spalletti ha scelto una compagine attenta in difesa dove gioca ancora Asamoah – e il fragile ex De Vrij resta in panchina infatti – solida in mediana con Vecino e Brozovic, abile nel trattare la palla e creare superiorità sulla trequarti con Politano, il redivivo Joao Mario e Perisic. Il match in sostanza termina sul sinistro di Brozovic;  tolta la palla gol sprecata da Immobile sullo 0-0, la Lazio non si avvicina mai realmente ad Handanovic per una vittoria che fortifica i nerazzurri in chiave Champions – stasera ancora più evidente la differenza nella competitività della rosa - e consegna alla Lazio il quarto ko negli scontri diretti con le big, tre dei quali in casa all'Olimpico.  Finale dedicato all'infermeria: Badelj forse non stava così bene da meritare di giocare, diversamente Berisha resta in panchina tutta la gara perché forse così guarito non è. Fattispecie che si aggiungono alla fantastica pubalgia di Luis Alberto: tre gialli da risolvere per capire la reale forza di una rosa che forse è meno granitica di quanto sembrasse il 18 agosto. Inzaghi rifletta, gennaio non è così lontano.
 
Gianluca La Penna 
 
IL TABELLINO
 
Lazio-Inter 0-3
Marcatori: 28', 70' Icardi (I), 41' Brozovic (I)
 
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (78' Bastos); Marusic, Parolo, Badelj (34' Cataldi), Milinkovic, Lulic; Caicedo (69'Correa), Immobile.
A disp.: Proto, Guerrieri, Wallace, Caceres, Patric, Lukaku, Murgia, Berisha, Luis Alberto.
All.: Inzaghi.
 
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Miranda, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino (87' Gagliardini); Politano (87' Keita), Joao Mario (57' Borja Valero), Perisic; Icardi.
A disp.: Padelli, Ranocchia, de Vrij, Dalbert, D'Ambrosio, Martinez, Gagliardini, Candreva.
All.: Spalletti.
 
Arbitro: Massimiliano Irrati (sez. Pistoia)
Ass.: Vuoto - Manganelli
IV uomo: Manganiello
VAR: Rocchi
AVAR: Alassio
 
NOTE. Ammoniti: 18' Brozovic (I), 26' Asamoah (I), 31' Immobile (L), 48' Radu (L), 48' Vrsaljko (I), 71' Cataldi (L)
Recupero: 1' pt, 4' st.
 
Serie A TIM, 10ª giornata
Lunedì 29 ottobre 2018, ore 20:30
Stadio Olimpico di Roma
 
 



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara