A Roma solo la Lazio

Luis Alberto illumina una Lazio stanca: Sampdoria ko e zona Champions più vicina

Luis Alberto illumina una Lazio stanca: Sampdoria ko e zona Champions più vicina

. Basta un gol di Luis Alberto alla lazio per tornare alla vittoria contro la Sampdoria, riprendendo la strsicia interrotta a Milano con l'Inter. Ranieri si mette a specchio con un 3-4-1-2 che vede Ferrari, Yoshida e Colley davanti ad Audero; in attacco Ramirez dietro Quagliarella e Keita. Inzaghi schiera tutti i titolari disponibili, davantia Reina tocca a Patric, Acerbi e Musacchio, Lulic torna titolare sulla fascia sinistra dopo un anno e 15 giorni, mentre in attacco tocca ancora a Immobile e Correa. La Lazio cerca di fare il match ma senza scoprirsi, in mezzo al campo Ekadal e Silva coprono senza soffrire troppo. La sfida inizia a spiegarsi al 20 con i padroni di casa più aggressivi: al 22' la prima palla gol con un destro di Luis Alberto, servito in ripartenza da Correa, che obbliga Audero alla parata. Proprio il numero 10 al 24' sblocca la contesa: scambio con Milinkovic, qualche metro palla al piede e destro imparabile per il portiere ospite, battuto anche da una piccola deviazione di un proprio compagno. Contro la Samp gol 29 in 10 gare per la gestione di Inzaghi, mentre il numero 10 infila il settimo timbro, non segnava dalla doppietta nel derby del 15 gennaio. E' il momento migliore per i capitolini: al 28' Luis Alberto disegna per Immobile che colpisce al volo di sinistro; al 32' sempre Immobile, di destro, su assist di Acerbi obbliga Audero alla paratona, sulla ribattuta Yoshida salva sull'accorrente Correa. Il finale di parziale vede i liguri più vivaci, di fatto Reina non deve fare parate importanti ma i segnali di risveglio vede una Sampdoria andare negli spogliatoi più convinta delle proprie possibilità. La ripresa vede Jankto al posto di Ramirez e  
 
Bereszynski per Yoshida, blucerchiati col 4-4-2; Jankto va sulla fascia sinistra con Augello che scala terzino sinistro, sulla fascia opposta l'altro neoentrato a completare la liena difensiva. La seco9nda frzione vede la Lazio quasi “indotta” a gestire il match, ma già al 54' Augello anticipa la sofferenza di Lulic&Co nella ripresa: dribbling secco su Marusic e palla in mezzo che Quagliarellanion trasforma in gol per poco. Inzaghi annusa il pericolo e al 55' avvia la girandola dei cambi con Akpa Akpro e Fares per Lulic e Correa; Luis Alberto scivola accanto a Immobile. Al 63' un'sucita imperfetta di Reina consegna la sfera a Jankto che non ne approfitta calciando fuori. La gara da seconda punta di Luis Alberto dura solo otto minuti: al 63' Escalante e Muriqi rilevano Leiva e proprio il numero 10. La punta kosovara al 67' potrebbe chiudere la gara ma col dstro liscia un assit al bacio a porta vuota. Gli ultimi 15 minuti sono di pura sofferenza per la Lazio, la Sampdoria trova spesso le fasce, ma i cross sono quasi9 sempre preda della difesa davanti a Reina. Al minuto 81' Ranieri sceglie Torregrossa per Candreva, Damsgaard va a destra ma di fatto si muove lungo tutto il fronte ooffensivo. Al minuto 86', per dare fiato ai suoi, Inzaghi sceglie Caicedo per Immobile. Adesso è Fort Apache ma l'ultima vera chance è ancora Lazio: al 92' ripartenza che vede Milinkovic involarsi da solo davanti ad Audero, invece di tiorare serve Muriqi che viene anticipato da Colley. Finisce con le mani sulle gambe ma i biancocelesti salgono a quota 43, appaiando la Roma al terzo posto; Sampdoria volitiva che per lo sforzo prodotto è andata vicino al pareggio, si ferma a quota 30. All'Olimpico martedì sera arriva il Bayern. Sarà tutta un'altra storia, ma i tre punti odierno sono un pieno di benzina per Inzaghi che a trenta dalla fine ha tolto il fuoriclasse assoluto diq uesta Squadra: Luis Alberto, peccato giocarla senza Ramos e Radu, due pilastri della difesa.
 
LAZIO-SAMPDORIA 1-0
 
Marcatori: 24' Luis Alberto (L)
 
LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva (58' Escalante), Luis Alberto (58' Muriqi), Lulic (55' Fares); Correa (55' Akpa Akpro), Immobile (86' Caicedo).
A disp.: Alia, G. Pereira, Armini, Parolo, Cataldi.
All.: Simone Inzaghi.
 
 
SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Ferrari, Yoshida (46' Bereszynski), Colley; Candreva, Silva, Ekdal, Augello; Ramirez (46' Jankto); Keita (67' Damsgaard), Quagliarella (81' Torregrossa).
A disp.: Ravaglia, Letica, Tonelli, Regini, Leris, Ekdal, Askildsen, Verre, Gabbiadini. 
All.: Claudio Ranieri.
 
Arbitro: Davide Massa (sez. di Imperia)
Assistenti: Di Vuolo, Lombardi
IV uomo: Maresca
V.A.R.: Di Paolo
A.V.A.R.: Passeri
NOTE. Ammoniti: 35' Adrien Silva (S), 45' Lulic (L), 60' Ekdal (S), 74' Colley (S), 82' Marusic (L), 89' Escalante (L), 94' Patric (L)
Recupero: 1' pt, 4' st
 
Serie A TIM 2020-2021 | 23ª giornata
Sabato 20 febbraio 2021, ore 15:00
 
Stadio Olimpico di Roma

 



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara