A Roma solo la Lazio

Bastos e Ramos “tradiscono” una Lazio viva: Juventus ad un passo dal tricolore

Bastos e Ramos “tradiscono” una Lazio viva: Juventus ad un passo dal tricolore

In quella che doveva essere la partita del sogno la Lazio si arrende ad una Juventus tutt'altro che irresistibile, capace di portare a casa i tre punti grazie soprattutto alle reti, tra il 51' e il 54', di Ronaldo. Entrambe l segnature però sono sulla coscienza di due biancocelesti: sul primo Bastos allarga il braccio colpendo il pallone con la mano determinando il rigore del vantaggio: sul secondo Ramos, da ultimo uomo, cerca in dribbling su Dybala il quale riparte sfera al piede, assist a CR7 per il 2-0.  Peccato perché nella prima frazioni gli ospiti, con una formazione tanto rabberciata da prevedere Djavan Anderson a sinistra e una panchina da Primavera, avevano tenuto botta davanti ad avversari più ricchi e blasonati, una traversa per Alex Sandro a inizio gara, un palo interno clamoroso per Immobile al tramonto del parziale. Sarri aveva optato per una formazione offensiva, con Cuadrado terzino e Dougals Costa largo a destra, con Dybala centravanti “obbligato” per il problema alla schiena di Higuain nel riscaldamento; Inzaghi aveva già la rosa (stra)stretta, ridotta ulteriormente dalla scelta punitiva di mandare Lukaku in tribuna, reo dell'ennesimo ritardo alla riunione prepartita. La contesa, che sembrava spenta, si riaccende al minuto 83' grazie  a Bonucci che invece di spazzare si addormenta, Immobile sfila il pallone al centrale il qule lo colpisce al piede: altro rigore, trasforma la punta azzurra per il 2-1 finale. Nel recupero è Szczesny a salvare il risultato su una punizione di Milinkovic destinata al sette. La Juve, mai brillante come in tutta la stagione, sorride perché sta per festeggiare il nono scudetto consecutivo, minimo sindacale considerata gli investimenti effettuati; la Lazio appare più tranquilla, consapevole che già giovedì col Cagliari potrebbe festeggiare la qualificzione alla Champions, salvo miracoli vincenti di Roma e Napoli rispettivamente in Europa League e in Champions.
 
Gianluca La Penna        
 
Juventus-Lazio 2-1
Marcatore: 51' rig., 54' Ronaldo (J), 83' rig. Immobile (L)
 
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Ramsey (57' Matuidi), Bentancur, Rabiot: Douglas Costa (57' Danilo), Dybala (89' Rugani), Cristiano Ronaldo.
A disp.: Buffon, Pinsoglio, Demiral, Wesley, Pjanic, Muratore, Olivieri, Zanimacchia.
All.: Maurizio Sarri.
 
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Luiz Felipe (90' Falbo), Acerbi; Lazzari (90' Moro), Milinkovic, Cataldi (75' A. Anderson), Parolo, D. Anderson (67' Vavro); Caicedo (67' Adekanye), Immobile.
A disp.: Proto, Guerrieri, Armini.
All.: Simone Inzaghi.
 
Arbitro: Daniele Orsato (sez. di Schio)
Assistenti: Manganelli - Preti
IVuomo: Piccinini
V.A.R.: Mazzoleni
A.V.A.R.: Schenone
 
NOTE. AmmonitI: 37' D. Anderson (L), 60' Alex Sandro (J), 82' Bonucci (J), 88' Danilo (J)
Recupero: 3' pt, 5' st.
 
Serie A 2019/20 - 34ª giornata
Lunedì 20 luglio 2020, ore 21:45
Allianz Stadium di Torino



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara