A Roma solo la Lazio

La mano di Zauri che 15 anni fa cambiò la storia di Lotito: da lì iniziò un volo senza fine

La mano di Zauri che 15 anni fa cambiò la storia di Lotito: da lì iniziò un volo senza fine

Un fallo di mano non visto a rappresentare la seconda sliding door della Lazio di Caludio Lotito, la prima era tata il derby vinto il 6 gennaio 2005 con Di Canio redentore biancoceleste. Il 22 maggio 2015, 37-esima giornata, allo Stadio Olimpico si gioca uno spareggios alvezza tra Lazio e Fiorentina. Gli ospiti, guidati da Zoff, al 2' sono già in vantaggio con Maresca, al 18' è Siviglia a impattare il conto. La svolta della gara al 30': un tiro di Jorgensen, destinato in rete dopo aver superato Peruzzi, viene intercettato da Zauri con la mano, palla in angolo con il fiato dei 40000 presenti sospeso. L'arbitro Rosetti non vede, l'assistente di liena, Pisacreta, neanche. Senza arvbitro e senza Var, la Lazio la svanga ebvitando sia il rigore contro sia la sacrosanta espulsione. Il match termina 1-1, la Lazio a fien stagione sarà decima a quota 44, la Viola si salverà facendone 42, gli stessi del Bologna che retrocederà da terzultima. Quella del 2004 2005 sarà ricordata come la prima di Calciopoli, con lo scudetto reviocato alla Juventus e assegnato all'Inter. Se Rosetti avesse visto quel mani forse la lazio avrebbe faticato più a salvarsi, di certo a Palermo - che finì sesto a 53 lunghezze - l'ultima giornata finì 3-3 ma chissà che partita sarebbe stata. Insomma, onestamente, forse per la prima volta nella Storia la lazio venne aiutata dalla sorte sotto forma di dea bendata che accecò l'arbitro piemontese. Poi è iniziata un'altra storia, con Lotito persidente credibile del sodalizio di Piazza della Libertà mentre i tifosi sognano in tricolor...   

 

IL TABELLINO

LAZIO: Peruzzi, Siviglia, Giannichedda, Zauri, Oddo, A.Filippini, Liverani (18' Sereni), Dabo, E.Filippini, Bazzani (73' Pandev), Rocchi (90' Di Canio). A disposizione: Sereni, Lequi, Talamonti, Cesar. Allenatore: Papadopulo.
 
FIORENTINA: Lupatelli, Ujfalusi, Viali (79' Ariatti), Delli Carri, Chiellini, Di Livio, Maresca, Donadel, Jorgensen, Miccoli (59' Bojinov), Pazzini (76' Riganò). A disposizione: Cejas, Obodo, Nakata, Fantini. Allenatore: Zoff.
 
Arbitro: Sig. Rosetti (Torino).
 
Marcatori: 2' Maresca, 18' Siviglia.
 
Note: giornata calda, terreno in buone condizioni. Ammoniti Giannichedda e Zauri e Di Livio per gioco scorretto, Dabo per proteste. Calci d'angolo: 5- 6. Recuperi: 1' p.t., 4' s.t.
 
Spettatori: paganti 16.490 per un incasso di euro 161.753,00, abbonati 28.731 per una quota di 390.838,19 euro.

 



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara