A Roma solo la Lazio

Lazialità: etica e sentire senza Patria né Razza del Popolo con le viscere romane

Lazialità: etica e sentire senza Patria né Razza del Popolo con le viscere romane

Ognuno ha la propria Storia, per sognare un futuro più aperto, è proprio il caso di dire, giusto ripartire dalle proprie radici. Un viaggio che oggi Claudio Chiarini prova a ripercorrere dalle pagine di Tuttosport, partendo da quella che lui chiama la fonte: la Lazialità. “E’ più difficile descriverla che sentirla la Lazialità: è signorilità non di carattere esteriore, è cosa che si sente dentro, della quale ci si sente orgogliosi. E’ un messaggio che tocca i cuori, la mente, la sensibilità e ci innalza verso il cielo, è un messaggio di costume di vita e quindi incide nel comportamento quotidiano di ciascuno di noi. E’ importante dimostrarla in ogni occasione, nei campi di gioco e nella vita.”. Per i pochi che non lo sapessero, pensieri e parole di Renzo Nostini, cinquanta sfumature di Lazio con i panni dello schermitore, rugbista e nuotatore, tra gli altri. La Lazio nasce a Piazza della Libertà, il 9 Gennaio 1900 ad accendere  la fiamma – Olimpica, i colori sono quelli della Grecia, all'epoca protettorato della Baviera – è tale Luigi Bigiarelli, compagno di viaggio il fratello Giacomo, oltre ad Aloisi, Balestrieri, Grifoni, Lefevre, Massa, Mesones e Venier. Altro che 'parioini', tutti nati nell'Urbe e in stanze del popolo. La mappa di queste culle biancocelesti tocca Castel Sant'Angelo, la Bocca della Verità, attraversa il Tevere per sfiorare la statua di Trilussa all'inizio di Lungotevere Raffaello Sanzio per l'ultima fermata: la statua del Belli nella piazza trasteverina a lui dedicata. Memoria, radici che dal terreno arraqmpicano il Cielo, l'aquila delle Legioni Romane è il simbolo della Lazio. Stemma istituito nel 104 a.c. Dal sette volte Console di Roma, Caio Mario. Il prezioso simbolo in ogni singola Legione era affidata alla cura e alla protezione dell'Aquilfer, colui che di fatto portava in combattimento il simbolo stesso, icona vivente del Civis Romanus. Simbolo ovunque di potenza e di volontà, l'Aquila per la Gens Latina, fondatrice dell'Urbe, l'Aquiola rappresenta la vittoria. Per arrivare ai nostri giorni, in Piazza della Libertà, alla fine di Via Cola di Rienzo, splendida terrazza sul Tevere, la targa recita “la più antica Polisportiva Romana”; nello spogliatoio di Lulic&Co è invece scolpito quanto segue: “La Prima Squadra della Capitale”. In ballo, tra ricorsi ammantati da giustizia divina e riposte inevase, c'è anche lo scudetto ex-aequo con il Genoa per l'annata 1914-1915, se non ci saranno colpi di mano, la prossima sentenza sarà “La squadra che ha portato lo scudetto a Roma”. Chi respira Lazio sa che molto spesso è lei a sceglierti, “Di Padre in Figlio” è molto più di un motto ideato da Pino Wilson, incardinato nell'anima dei 70000 che il 12 maggio 2014, a quaranta anni dallo scudetto, riempirono un Olimpico pieno di lacrime e orgoglio, fietro della propria differenza. Ai supporters biancocelesti i momenti di dolore sono un intercalare più che tristi episodi da cancellare. Dalla morte di Maestrelli all'omicidio Re Cecconi, il razzo che uccise Vincenzo Paparelli sugli splati e lo sparo che su un'autostrada ha finito i giorni di Gabriele Sandri, il lutto sembra quasi un pedaggio da pagare per i rari momenti di gioia. Frangenti che però restano unici, come il 26 Maggio, punto di non ritorno che ha cementato la differenza tra i Laziali e gli altri. Perché i laziali quando sbagliano pagano, anzi pagano anche quando non dovrebbero, nemesi capitolina rispetto alla tifoseria più giovane della città “cui è stata data una squadra da tifare”, citazione sacra. Come distilla Chiarini, “Chiunque abbia nel cuore e viva l'etica sportiva non può non condividere fino ad identificarvisi... La la Lazialità è un sentimento che non ha né Patria né Razza, chiunque si riconosca in questa modalità di sentire è incluso idealmente nel Popolo Laziale”.

Gianluca La Penna



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara