A Roma solo la Lazio

Per la prima in A contro Buffon Strakosha si traveste da Ufo Robot

Per la prima in A contro Buffon Strakosha si traveste da Ufo Robot

La prima volta non si scorda mai. Per Thomas Strakosha sabato alle 18 sarà un altro passo importante nell'ascesa a portire insostituibile della Lazio. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l'estremo difensore si troverà di fronte   Gigi Buffon, uno dei suoi idoli insieme col tedesco Manuel Neuer. Contro il capitano azzurro non sarà l'esordio, ma in campionato i due non si sono mai affrontati, con l'albanese decisemnte toccato dalle parole spese dal guardiano bianconero alla fine di Italia-Albania del 24 marzo scorso. L'ex Salernitana in settimana ha dovuto lasciare il ritiro della sua nazionale, un affaticamento che non ha mai destato allarmi a Formello, Strakosha infatti è il solo a non aver   saltato un solo minuto in tutta la stagione. Portiere che fa della personalità, istinto e freddezza le doti migliori, provò un po' di imbarazzo quando una settimana dopo l'esordio in Milan-lazio del 20 settembre 2016, suor Paola chiese a lui e ad altri biancocelesti di servire ad una cena in beneficenza per i terremotati del 24 agosto. Restando tra i fornelli, da quando, a 13 anni decise che sarebbe diventato un portiere, Strakosha si concede solo uno strappo alla ferrea dieta: la carbonara. Oltre al preparatore Adalberto Grigioni, può contare sui consigli di papà Fotaq, ex portiere della nazionale albanese anche lui trasferitosi nella capitale. Come rivela La Rosea, uso moderato dei social ma una passione “cartacea”, quella dei cartoni animati giapponesi. A Torino, cercherà di mantenere inviolata la porta della Lazio (è accaduto solo una volta negli ultimi 15 anni di A). Tra campionato ed Europa League non prende gol su azione dal 20 settembre (Mertens). 
 



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara