A Roma solo la Lazio

Caicedo si presenta: "Lazio grande opportunità, a dicembre sarò comunitario"

Caicedo si presenta:

FORMELLO - Meno di 48 ore fa si sono presentati al mondo biancoceleste Leiva e Di Gennaro, questa mattina alle 12, dalla sala stampa del centro sportivo laziale, è stato il turno di Caicedo e Marusic. La società biancoceleste ha chiuso il cerchio, in attesa di capire cosa accadrà sul fronte Keita con l’eventuale acquisto del suo sostituto, tutti i volti nuovi di questa finestra estiva di mercato sono ufficialmente entrati far parte del mondo Lazio.

 

L’attaccante ecuadoriano viene presentato dal ds Tare: “Presentiamo il nuovo attaccante, Caicedo. Un giocatore di grande esperienza soprattutto internazionale e con caratteristiche che possono completare la nostra squadra. E’ un giocatore che ha giocato in diversi paesi, e questo spero possa aiutarlo ad ambientarsi al calcio italiano prima possibile. Nei pochi giorni passati insieme ho avuto modo di vedere da vicino la sua professionalità, sarà un punto di riferimento per noi. Ci sono tante aspettative su di lui, sono convinto che farà molto bene qui alla Lazio. Ha un Mondiale da giocare, per venire alla Lazio ha rinunciato a tanti soldi e questo gli fa onore. Sarà una sfida importante per lui e lo ha capito subito. Gli auguro il meglio”.

 

Parola a Caicedo…

 

Perché la Lazio? Cosa ti ha convinto?

“Perché la Lazio è un grande club, per me è un passo avanti nella mia carriera. Mi è piaciuto fin da subito il progetto, questa prima settimana è stata molto positiva. Voglio essere pronto al più presto per dare tutto quello che posso per la squadra. Ero già pronto al cambio di maglia, anche se ci sono delle cose che possono succedere durante il calciomercato. Non mi alleno qui da molto, il cambiamento è stato positivo. Sto facendo di tutto per adattarmi più velocemente possibile al gioco e farmi trovare pronto".

 

Ti senti pronto mentalmente? Sei pronto per il match contro la Juventus?

"Ho molta voglia di giocare, mentalmente sono pronto, fisicamente meno ma è normale visto il ritardo. Voglio fare bene, se  domenica dovessi giocare, darò il mio contributo".

 

Che tipo di giocatore sei? 

"Gioco come prima punta, sono un attaccante d'area di rigore. Mi piace molto prendere la palla. Mi posso adattare a qualsiasi modulo, posso convivere con gli altri attaccanti. Mi adatto a qualsiasi modulo che mi permetta di fare gol".

 

Sull'Europa League con la Lazio...

"La Lazio ha molto potenziale anche se ci sono squadre molto competitive. Questa può essere per noi una grande opportunità. La Lazio può fare bene, abbiamo in squadra ottimi giocatori per fare bene anche in Europa".

 

Come sei stato accolto?

"Molto bene, ho trovato un grande gruppo. La squadra nel suo insieme ha un gran cuore, mi hanno aiutato tutti ad adattarmi. Il mister ha una grande personalità, dà molto ai suoi giocatori. Mi sta dando davvero tanta fiducia".

 

Sulla tua ultima stagione…

“Ho tantissima voglia di fare bene! E’ una grande opportunità stare qui, la Lazio è un club importante. L’ultima stagione non è andata bene per me, spero che qui possa riscattarmi, segnare tanto e vincere”.

 

Cosa pensi di Ciro Immobile? E degli attaccanti della Juve che domenica ti troverai di fronte?

"Sono tutti grandi attaccanti e giocatori. Ciro lo conosco da quando era in Spagna, anche Higuain l' ho incontrato in diverse amichevoli con la Nazionale. Sono tutti grandi giocatori. Noi abbamo anche Keita. Domenica indipendentemente da chi scenderà in campo avremo tutti grande voglia di vincere".

 

Al City hai lavorato con Eriksson…

“E’ stata una buona esperienza, mi ha dato la possibilità di giocare lì. Mi ha voluto proprio lui in squadra. E’ stato un bravo uomo e allenatore. Provo per lui un grande affetto, per tutto quello che mi ha dato".

 

Sul passaporto da comunitario

"Ho già fatto degli esami per ottenerlo, spero che a dicembre possa arrivare".



Torna all'elenco
Titolo Lazio in Borsa
Almanacco Lazio Wiki
Cronache Tabellini Prossima Gara