Archivio storico

Gattuso: "Ho visto quel veleno che ci è mancato in altre gare: possiamo tornare a divertirci"

Gattuso:
"Stasera ho visto la squadra con fame, carattere e spirito giusto". Gennaro Gattuso commenta così il successo del Napoli sulla Lazio in Coppa Italia. Queste le dichiarazioni del tecnico azzurro riportate dal sito ufficiale partenopep.
 
"Sono molto soddisfatto perchè finalmente ho avuto indicazioni molto positive dai ragazzi. La squadra ci ha messo quel "veleno" sportivo che ci era mancato in precedenza".
 
"Venivamo da una gara imbarazzante contro la Fiorentina e non era semplice ricomporre il morale. Invece abbiamo disputato una grande partita soprattutto come intensità"
 
"La Lazio è un avversario che ha velocità e fisicità e per affrontarli come abbiamo fatto stasera ci voleva la mentalità che io chiedo ai ragazzi sempre. In passato ci era riuscito solo a sprazzi, oggi invece ho visto continuità nell'arco della sfida".
 
"Adesso bisogna proseguire. Io ribadisco che sono felicissimo di allenare questo gruppo perchè è un gruppo forte. E sono certo che se si ricompongono alcuni meccanismi sia tecnici che mentali possiamo fare ottime cose e tornare a divertirci".
 
"In questo momento però, nonostante il potenziale, valiamo i 24 punti del campionato. E' lì che bisogna risalire perchè è il campo che deve stabilire la nostra forza. Altrimenti rischiamo di doverci guardare dietro anzichè avanti".
 
"Spero che questa vittoria possa darci energia e animo. La voglio dedicare a chi mi ha dato la possibilità di allenare il Napoli e a tutte le componenti della Società che mi sono state vicine in questa settimana".
 
Queste invece le dichiarazioni più importanti rilasciatete in sala stampa: "Svolta all’interno dello spogliatoio o sugli spalti? Bisogna ringraziarli, oggi se lo stadio era come le ultime partite, la gara non si portava a casa. E’ un valore aggiunto, per chi attraversa dei momenti come noi è un’arma in più. Lobotka può fare la mezz’ala, bisogna fare i complimenti a chi è riuscito a portare qui Demme, era il capitano del Lipsia. Entrambi sono due giocatori importanti. Si è rivisto quello spirito che dicevo io, abbiamo sofferto, a tratti siamo stati fortunati, ma la squadra è stata in partita, ha saputo mantenere il campo. Sei entrato nella testa dei tuoi? Non mi fido, perché il grafico oggi dice che oscilliamo ancora tanto. Continuiamo su questa strada qui. Il ritiro l’hanno deciso i giocatori. In questo momento dobbiamo fare i bravi o aiutare questa squadra, se le vogliamo bene dobbiamo fare i bravi. Se puoi vogliamo vendere una copia in più o fare qualche clic in più, non so.." 
 
Torna all'elenco