Archivio storico

Lazio Cup e Premio Maurizio Maestrelli: talenti e memoria al servizio del calcio

Lazio Cup e Premio Maurizio Maestrelli: talenti e memoria al servizio del calcio

Si è tenuta stamattina, presso la Sala Giunta del Coni, la presentazione della VII edizione del torneo internazionale Lazio Cup e del terzo premio Maurizio Maestrelli - figlio di Tommaso, tecnico del primo scudetto della S.S.Lazio - scomparso il 28 novembre 2011. Lazio Cup, una manifestazione ormai matura - che prosegue nonostante le difficoltà denunciate anche oggi dal promotore Massimo Halasz: “In troppi parlano ma poi ci lasciano soli...” - quest'anno riservata agli Allievi classe 1999 e che vedrà in campo 16 squadre, tra cui Inter, Roma, Fiorentina, Verona, la rappresentativa della serie B di Massimo Piscedda, oltre a realtà straniere come il Copenaghen, i romeni derl Banatul Timosoara, i serbi del Dubocica Leskovac e gli statunitensi dell'Auburndale SC Liac di New York. Il torneo, che si svolgerà tra il 19 ed il 23 maggio, avrà anche due appendici che allargano il campo delle partecipanti, segnando una crescita della manifestazione. Dal 30 aprile al 3 maggio sarà la volta del Lazio Cup Juonior, categoria Esordienti, riservato a 32 team tra cui il GA Tokyo, la Lazio e la Juventus; dal 30 maggio al 2 giugno toccherà ai Giovanissimi della Summer Cup, anche qui 32 compagini. A dare il calcio d'inzio metaforico è stato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenuto per un breve saluto. “I giovani sono tutto, non solo il futuro – ha spiegato il numero uno dello sport italiano – Spesso mi accusano di essere troppo legato agli atleti, ma noi dirigenti non esisteremmo senza di loro”. Malagò ha anche onorato la memoria di Mirko Fersini, al cui nome nel Lazio Cup verrà dedicato il premio Fair Play. Secondo a prendere la parola Andrea Abodi, presidente della Lega di B. “Questo è il secondo anno che partecipiamo con la nostra rappresentativa, ci saremo anche nelle prossime edizioni – ha rimarcato – Con Maurizio l'amicizia arrivava prima di tutto. Ringrazio la coerenza di coloro che parlano di giovani ma che al momento opportuno non ci sono: perché tante assenze? Il torneo deve crescere, bisogna cambiare il nostro approccio dal punto di vista sportivo: registriamo ancora una carenza di strutture nonché di formazione negli istruttori. Dobbiamo essere sfacciati perché il mondo del calcio va sollecitato, dobbiamo chiedere perché la nostra causa è una buona causa”. Il memorial benefico Maurizio Mestrelli si terrà il 23 maggio 2015 (incasso devoluto alla Associazione Nazionale Tumori Cerebali), mentre il Premio Internazionale avrà luogo il 18 maggio. A ricordare la figura di Maurizio Maestrelli hanno contribuito le parole del genero, Giuseppe Materazzi, della moglie Monia e di Giancarlo Oddi; in sala presenti anche il fratello Massimo e la sorella Tiziana, oltre ai figli Alessio e Andrea. Testimonial dell'edizione 2015 della Lazio Cup è il centrocampista della Lazio e dell'Under 21, Danilo Cataldi.

 

Gianluca La Penna Lazio Family

 

Torna all'elenco